News

Kloop mastica amaro: “Scioccati dall’infortunio a Salah”

Massimo Ciccognani

KIEV L’amarezza è tanta. Jurgen Kloop passa davanti a quella Coppa senza neppure degnarla di uno sguardo. Una storia che si ripete, seconda sconfitta per lui dopo quella patita ai tempi del Borussia Dortmund contro il Bayern Monaco e anche stavolta è caduto ad un piccolo passo dal trionfo. Quasi un sortilegio. “L’infortunio di Salah è serio ed è stato uno shock per tutta la squadra – ha commentato il tecnico in sala stampa -. La prima parte abbiamo giocato molto bene, con diverse occasioni. Nessuno però parlerà di come abbiamo perso, tutti celebreranno il Real Madrid”. Decisive le papere di Karius: “Abbiamo preso gol insoliti, quello in rovesciata è stato meraviglioso”. La fortuna non è stata dalla parte del Liverpool, non solo per l’infortunio di Salah che ha tolto certezze tecniche e tattice alla squadra: “Abbiamo preso dei gol insoliti, ma nel calcio serve anche fortuna per vincere. Non solo non l’abbiamo avuta, abbiamo proprio avuto la sorte contro. Stavamo facendo la nostra partita nel modo in cui sappiamo giocare, poi però le cose hanno preso una piega orrenda”. Non da poco la perdita di Salah. “L’infortunio è serio. Clavicola o spalla rotta per lui, adesso è in ospedale per i raggi x. Non abbiamo ulteriori informazioni, ma l’infortunio è grave e il Mondiale per lui è a rischio”. Protagonista in negativo il portiere Karius con due papere clamorose e decisive: “Non ho ancora parlato con lui, ma ovviamente mi spiace. Continueremo a puntare su di lui, anche se i suoi errori sono stati chiari. Lui lo sa benissimo, ma deve accettare questa situazione come dobbiamo fare tutti noi e lo supporteremo sempre. Quello che mi amareggia è che tutti si ricorderanno dei suoi errori e non di come abbiamo giocato contro il Real Madrid. Non mi sta bene, ma lo accetto: volevamo tutto e abbiamo raccolto niente”.

 

 

error: Content is protected !!
P