News

La Juve frena a Crotone, il Napoli si riaffaccia a -4 e domenica lo scontro diretto allo Stadium

Flavio Napoleoni
Clamoroso pareggio per 1 a 1 a Crotone. Al gol di Alex Sandro risponde Simy in versione Cristiano Ronaldo. Il Napoli vince per 4 a 2 e vola a -4. Allo Scida di Crotone arriva una Juventus alla ricerca della vittoria che terrebbe a distanza il Napoli prima dello scontro diretto. Allegri fa turn over e sceglie il 4-3-2-1 con Schezny in porta, Lichtsteiner, Rugani, Benatia e Alex Sandro in difesa. Centrocampo con Sturaro, Marchisio e Matuidi. In attacco Dybala e Douglas Costa alle spalle di Higuain. Zenga risponde con un 4-3-3 con Cordaz tra i pali, Faraoni, Ceccherini, Capuano e Martella in difesa. Mediana con Barberis, Mandragora e Rohden. In attacco Diaby e Stoian dietro Simy.
Primo quarto d’ora di studio da parte delle due squadre. Al 17’ la Juve passa con Alex Sandro bravo a colpire di testa, in anticipo sul primo palo, un cross del solito Douglas Costa. Una volta in vantaggio i bianconeri gestiscono il gioco. Al 31′ Higuain conquista una palla e si invola verso la porta del Crotone, dal limite dell’area lascia partire un tiro forte ma centrale che Cordaz para. Al 35′ Mandragora viene ammonito per una trattenuta su Dybala. Juve che cerca di tenere bassi i ritmi. Al 45’ occasione Crotone. Dopo una bella azione di Diaby la palla arriva a Simy che calcia con poca potenza, Schezny blocca senza difficoltà. Un minuto di recupero e l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Secondo tempo che inizia con gli stessi 22 in campo. Crotone volenteroso alla ricerca del gol del pareggio. Attendista la Juve. Al 58′ punizione a due in area di rigore della Juve per un retropassaggio di Benatia che Schezny prende con le mani. Punizione calciata da Faraoni addosso al portierone bianconero. Al 64′ il Crotone cambia Diaby per Trotta. Un minuto dopo fuori Marchisio e dentro Bentancur. Al 65′ incredibile pareggio del Crotone con gol di Symi in rovesciata. Juve colpita che prova a reagire subito alzando il pressing. Al 68′ fuori Sturaro e dentro Cuadrado. Al 72’ miracolo di Cordaz che con una gran parata respinge un tiro di Higuain a botta sicura. Forcing Juve alla ricerca del gol del 2 a 1. Al 73′ ammonizione per Benatia che trattiene Stoian. Allegri prova il tutto per tutto,  fuori Dybala e dentro il rientrante Bernardeschi. Zenga leva Rohden e mette Ajeti. Assalto finale dei bianconeri. Tutti in attacco alla disperata. Dopo 3 miniti di recupero la partita finisce 1 a 1 e il  campionato si riapre. Napoli a -4 e domenica c’è lo scontro diretto a Torino.
error: Content is protected !!
P