News

Il Napoli sfida l’Udinese, poi testa allo Stadium

Francesco Raiola

NAPOLI Nemmeno il tempo di metabolizzare il pareggio di San Siro e il conseguente aumento di distacco dalla Juventus che domani è subito campionato per il Napoli. In serata alle 20.45 arriva al San Paolo l’Udinese di Massimo Oddo, in uno stadio che si preannuncia ancora una volta quasi tutto esaurito grazie alla politica di bassi prezzi attuati dalla società per questo turno infrasettimanale, l’ultimo della stagione. Pochi biglietti ancora disponibili per la Tribuna Posillipo e i settori inferiori di curva e distinti. Tifoseria che non vuole perdere le speranze dopo il pareggio di Milano e che prova ad infondere grinta e coraggio agli uomini di Sarri, anche in vista del big match di Torino, che varrà la stagione. Buone notizie per la tifoseria partenopea: domenica lo Stadium sarà aperto per i tifosi del Napoli, fatta eccezione per i residenti in Campania. E proprio in vista della gara di domenica, prevista qualche rotazione in più per Sarri. Squalificato Koulibaly, ballottaggio Chiriches-Tonelli per il ruolo di centrale accanto ad Albiol, con il rumeno stavolta leggermente favorito. Torna sulla fascia sinistra il portoghese Mario Rui, con Hysaj che si risposta a destra, sulla fascia di competenza. A centrocampo ballottaggio Jorginho-Diawara, mentre dovrebbe essere quasi certa la presenza di Zielinski al posto di uno tra Allan e Hamsik.  In attacco potrebbe esserci invece la grande sorpresa, con il ritorno dal primo minuto di Arek Milik , pronto a riscattarci dopo il clamoroso errore di San Siro, con Mertens che finalmente potrebbe accomodarsi in panchina, dopo aver tirato la carretta per quasi tutta la stagione. Confermati ovviamente, soprattutto per assenza di alternative, Insigne e Callejon. Maurizio Sarri ha deciso, per mantenere alta la concentrazione in questo momento decisivo della stagione, di trattenere tutta la squadra in ritiro da stasera  a Castelvolturno.  Decisione concordata con la squadra e con De Laurentiis dopo la visita del presidente lunedì al centro sportivo.  In casa Udinese resta grave la crisi dopo le nove sconfitta consecutive, record per i friulani . In conferenza ha parlato il tecnico Massimo Oddo: “Non partiremo già sconfitti, la paritta di domani è importante, ma dobbiamo stare attenti alle diffide in vista della gara delicatissima di domenica in casa contro il Crotone. Per superare la paura ho detto ai ragazzi che mancano sei partite e abbiamo comunque sei punti davanti la zona calda. Sono sicuro che ci salveremo.  La migliore medicina è un risultato positivo.  Domani mi aspetto il solito Napoli, concentrato e fortissimo. Sono certo che non mollerà la lotta scudetto”.  In difesa probabile difesa a 5 con Widmer e Pezzella sulle fasce, con Nuytinck, Danilo e Samir centrali. A centrocampo Balic, Fofana e Barak; in attacco probabile presenza del solo Perica con Jankto in appoggio. Arbitro della gara sarà il sig. Calvarese di Teramo.

error: Content is protected !!
P