News

Domani Inter-Cagliari. Spalletti: “Conta solo vincere”

Nell’anticipo del turno infrasettimanale di campionato, domani va in scena Inter-Cagliari. L’imperativo per i neroazzurri è tornare alla vittoria che manca ormai da 3 turni nei quali ha ottenuto due pareggi contro Milan e Atalanta e una sconfitta contro il Toro. Spalletti sa bene che da qui alla fine un passo falso potrebbe costare caro in ottica qualificazione Champions. Tornerà Brozovic dalla squalifica che andrà ad affiancare Gagliardini nei due di centrocampo, nel ruolo dove il croato stava trovando continuità, mentre Candreva verrà valutato nelle prossime ore. L’esterno romano non ha ancora timbrato il cartellino in campionato e le sue reti darebbero sicuramente una mano a centrare la qualificazione in Champions anche per essere meno Icardi dipendenti in fase di finalizzazione. Un dato significato che evidenzia l’importanza del capitano argentino riguarda le gare in cui non ha segnato dove l’Inter ha raccolto solo 4 vittorie in 15 partite.
“La vittoria domani è l’unico obbiettivo –commenta Luciano Spalletti alla vigilia- veniamo da qualche risultato non pieno e da qualche partita dove abbiamo segnato poco, ma non dobbiamo confondere queste cose con le prestazioni che comunque ci sono state. E’ ovvio però che sono i gol fare la differenza. Ci eravamo costruiti la possibilità di gestire qualcosa ma con gli ultimi risultati ce lo siamo rigiocati. Il nostro è un gruppo di qualità, affinché questa venga fuori bisogna metterci anche qualità caratteriale. Individualmente e collettivamente dobbiamo mettere qualcosa di più in queste ultime 6 partite, per i singoli magari aumentare i gol. Ognuno deve saper tirare fuori dei numeri per fare da traino e non aspettare che qualcun altro ci illumini la strada per dirci dove andare. Nella gara contro l’Atalanta a parte il primo quarto d’ora siamo riusciti a costruire delle occasioni importanti nelle quali abbiamo sbagliato o nel gesto tecnico o nell’ultimo passaggio o nella finalizzazione. A Bergamo è mancata la consistenza fisica che contro certi giocatori non può mancare perché l’Atalanta è stata costruita in questo modo. Poche squadre hanno voglia di vincere il duello individuale con questa voglia. Se avessimo tenuto botta avremmo potuto avere più punizioni a favore. Candreva ha fatto un po’ di possesso palla forse questo gli ha dato una spinta, valuteremo nelle prossime ore. Sono tranquillo sia a 3 che a 4 in difesa, non è importante la composizione difensiva ma devo saper aggiungere qualcosa in attacco”. Il tecnico dei neroazzurri si è espresso anche sulla questione gol e sul calendario delle avversarie per la lotta alla qualificazione Champions. “Solo Juve, Napoli e Lazio hanno segnato di più. Le reti sono state diluite male, ma qualcosa di buono è stato fatto se i numeri dei gol fatti e subiti sono questi vuol dire che abbiamo un certo equilibrio. E’ chiaro che andava fatto qualcosa in più. Facendo una comparazione di classifica degli avversari, la Roma ha il calendario più abbordabile. La vittoria sul Barcellona ha dato loro molto, inoltre si sono messi nelle condizioni di giocarsi il proprio futuro. Hanno alzato enormemente il livello di forza contro qualsiasi avversario. Da un punto di vista caratteriale mi aspetto una risposta”. Ha concluso poi sul Cagliari. “E’ una formazione che nel settore centrale del campo porta tanti giocatori e mette intensità, è difficile passare sia destra che a sinistra, non bisogna dargli la possibilità di avere la superiorità numerica e farli palleggiare. Sau intorno a Pavoletti fa un grandissimo lavoro, riesce ad inserirsi con l’aiuto anche dei centrocampisti negli spazi. Dietro bisognerà essere bravi a rompere la loro linea difensiva stretta”. In casa Cagliari, Lopez dopo la preziosa vittoria contro l’Udinese che in virtù anche della sconfitta del Crotone a Genova ha portato i sardi a +5 dal terzultimo posto, vuole conquistare punti salvezza. I rossoblu dovranno sopperire a due assenze molto pesanti nello scacchiere tattico di Lopez, quelle degli squalificati Cigarini e Barella. Pronti a sostituirli l’intramontabile Cossu (che ha fornito l’assist vincente a Ceppitelli contro l’Udinese) nel ruolo davanti alla difesa e Ionita che andrà a posizionarsi nel ruolo di mezzala destra. Notizia di questa mattina quella che il Cagliari Calcio ha identificato nel consorzio Sportium il candidato per la progettazione definitiva ed esecutiva della nuova Casa per i tifosi rossoblu. “Una settimana fa eravamo a due punti dalla terzultima ma non ci siamo scoraggiati – dichiara Lopez – oggi non festeggiamo per i cinque punti di vantaggio. La vittoria con l’Udinese è stata fondamentale ma il discorso salvezza non è chiuso. L’Inter è una grande squadra li rispettiamo ma dobbiamo avere la giusta mentalità per provare a fare punti”.

error: Content is protected !!
P