News

Verso Barça-Roma. Di Francesco: “Rispetto ma non paura”

Rispetto e non paura. È questo il tasto su cui batte Eusebio Di Francesco a due giorni dalla trasferta del Camp Nou contro il Barcellona, andata dei quarti di Champions. Essere fra i migliori 8 allenatori d’Europa “è una bella soddisfazione, non tanto personale ma per la Roma, per l’ambiente, per i ragazzi, è un obiettivo difficilmente raggiunto a Roma negli ultimi anni – sottolinea il tecnico giallorosso a Roma Tv – Abbiamo lasciato qualcosina in campionato dove potevamo fare qualche punto in più ma ci possiamo togliere delle soddisfazioni. Non dobbiamo accontentarci, dobbiamo guardare a noi stessi per prepararci al meglio e affrontare le squadre con lo spirito giusto, con grandissimo rispetto ma senza paura, perchè la paura non aiuta”. E sulla stessa linea d’onda del suo allenatore c’è Stephan El Shaarawy: “Sappiamo che sarà molto dura affrontare il Barcellona al Camp Nou ma non abbiamo niente da perdere – confessa a Uefa.com – Dobbiamo provare a mostrare il nostro spirito e capitalizzare qualsiasi occasione ci capiterà. Dobbiamo tenere a mente che si gioca sui 180 minuti, per cui dovremo provare a ottenere un buon risultato a Barcellona ricordando che c’è ancora il ritorno in casa da giocare”. “Dovremo stare attenti ai loro passaggi, al loro possesso palla, ai movimenti di Messi, che oggi è di gran lunga il miglior giocatore del mondo – continua il Faraone – Affrontiamo il migliore e ogni volta che ha la palla, può fare succedere qualcosa. Per questo dovremo cercare di limitare la sua influenza il più possibile”. E anche se i pronostici sorridono ai blaugrana, poco importa: “Tutti dicono che non siamo i favoriti ed è vero ma nessuno ci dava grandi chance nella fase a gironi per cui dobbiamo dimenticarci di quello che dice la gente”. Hanno già affrontato Messi nella Liga oltre ad averlo come compagno di nazionale Diego Perotti e Federico Fazio, insieme prima al Siviglia e oggi alla Roma. “Non abbiamo parlato con Leo di questa sfida – racconta a ‘Marca’ Perotti a proposito dell’ultima sosta per le nazionali – Alla Roma ci siamo detti che l’importante è rimanere tranquilli e che dobbiamo anche pensare a come fermare i vari Jordi Alba o Iniesta. Ma siamo anche noi una grande squadra e faremo un bel quarto di finale. Meglio con Messi o senza? Vogliamo che ci siano tutti, è la Champions e vogliamo affrontare i migliori. Barça e Real sono le più forti, penso che alla fine sarà una delle due a vincere questa Champions. Ma mentre il Barcellona ha l’obbligo di vincere, noi abbiamo la speranza di andare avanti. Per noi è la prima volta ai quarti di Champions e affrontiamo i migliori”. “Abbiamo poche chance per lo scudetto ma ci giochiamo un posto per la prossima Champions – aggiunge Fazio – Non possiamo tralasciare il campionato ma contro il Barça abbiamo voglia di fare la storia”.

Di Francesco, intanto, ha diramato la lista dei 21 convocati per il Camp Nou: recuperati Nainggolan e Pellegrini, non ce la fa Under. Questo l’elenco completo: portieri: Alisson, Romagnoli, Skorupski; difensori: Juan Jesus, Kolarov, Capradossi, Fazio, Florenzi, Bruno Peres, Manolas; centrocampisti: Nainggolan, Strootman, Pellegrini, De Rossi, Gonalons, Gerson; attaccanti: Perotti, Dzeko, Schick, Defrel, El Shaarawy.

error: Content is protected !!
P