News

Sassuolo, che lezione: la partita col Napoli spostata di tre ore. E la società rimborsa i biglietti

Una società modello, uno stadio di proprietà, una società capace di lavorare coi giovane e di programmare il futuro, di leggere tra le righe di normative non scritte ma dettate dal buon senso. E così, dato il rinvio di poche ore, dalle 15 alle 18 di sabato di Sassuolo-Napoli, la società emiliana è pronta a restituire i soldi del biglietti per coloro che per motivi di orario non potranno assistere alla partita. Chi vuole riavere indietro i quattrini può farlo. Subito. Lo ha comunicato il club neroverde in considerazione dello spostamento dell’orario della partita, inizialmente fissata per le ore 15 e spostate alle 18 su richiesta dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, il club neroverde informa che “a partire da domani 27 marzo e sino alle ore 15.00 di mercoledì 28 marzo, sarà possibile ottenere il rimborso del biglietto previa consegna del medesimo presso il punto vendita in cui è stato acquistato; per chi avesse acquistato il biglietto online su www.vivaticket.it le modalità per l’eventuale rimborso, con richiesta comunque da effettuarsi entro le ore 15.00 di mercoledì 28 marzo, saranno comunicate direttamente dal circuito VivaTicket via e-mail”.
Il Sassuolo informa inoltre che “i biglietti effettivamente resi saranno messi nuovamente in vendita; nel caso in cui dovessero tornare disponibili biglietti per il settore di Tribuna Nord gli stessi potranno essere acquistati anche in Regione Campania, previa esibizione della Tessera del Tifoso, restando invece libera la vendita stessa nel resto d’Italia”. In effetti il cambio di orario aveva provocato le proteste dei tifosi del Napoli impossibilitati a ritornare in Campania in quato l’ultimo treno da Reggio Emilia parte alle 19.23, orario adeguato giocando alle 15, impossibile giocando alle 18 e quindi molti tifosi avrebbero avuto problemi a ritornare a casa per la Pasqua.  Lo spostamento d’orario è stato deciso per evitare incroci pericolosi tra i tifosi del Napoli e della Roma, visto che i giallorossi giocheranno alle 12.30 a Bologna. Quella del Sassuolo è una vera lezione di stile, proprio mentre Milan e Inter litigano sui biglietti del derby del 4, rinviato in seguito alla morte di Davide Astori e spostato in orario pomeridiano. Gli altri litigano, il Sassuolo fa i fatti. Si chiama buonsenso anche se lo spostamento della partita è solo di appena tre ore.

error: Content is protected !!
P