News

Di Francesco alla Roma: “Terzo posto fondamentale, ma occhio al Crotone. Domani non sarà facile”

Il sorteggio di Champions non turba oltre misura Di Francesco che non si lascia tirare per la giacca e preferisce guardare al presente. Che si chiama Crotone. Domani allo Scida una trasferta insidiosa contro una squadra in salute reduce da un poker servito alla Samp. “Il Barcellona? Sfidarli è un onore, dobbiamo essere orgogliosi perché siamo in una posizione che in molti ci invidiano. Prima però c’è il Crotone e dobbiamo dare tutto perché il nostro futuro passa anche da questa sfida. Vogliamo mantenere il terzo posto su un campo difficile e contro una avversario particolare. Tutte le gare sono importanti, anche se è normale che si parli di Barcellona. Ma noi non dobbiamo pensarci. La nostra Champions del futuro passa anche da Crotone, squadra che quest’anno si sta riproponendo. Hanno caratteristiche particolari ed è un campo difficile. Dobbiamo prendere la sfida con le molle perché non sarà facile contro gli uomini di Zenga. Ripeto, stiamo bene e siamo carichi, con la voglia di mantenere il terzo posto in classifica”. E subito indicazioni sulla formazione. “Perotti non sarà convocato per un fastidio muscolare, mentre Florenzi ha recuperato. Quanto ad El Shaarawy giocherà dall’inizio e sono convinto che potrà tornare a fare bene. Mi auguro che possa tornare al gol. Giocherà anche Gonalons dall’inizio al posto di De Rossi. Sta bene e si è allenato bene. In Champions ho voluto giocatori con altre caratteristiche, ma si è sempre allenato bene e con impegno. Silva non è ancora pronto, vedrò se impiegare Florenzi p dare spazio a Peres. Gerson ha la qualità per coprire più ruoli. E’ cresciuto moltissimo e sa rimanere in partita per novanta minuti. Ha più consapevolezza e si è italianizzato nello stare in campo. Come regista basso non lo vedo perché gli piace toccare la palla troppe volte. Schick e Dzeko insieme? Mai dire mai. Potrebbe essere, ma deciderò in base alle sensazioni di domani. Ho tre dubbi che scioglierò durante la notte”. La champions porta entrate ma forse c’è un po’ di rammarico per quello che in campionatopoyteva essere e non è stato. “Preferisco guardare sempre avanti. Potevamo avere qualche punto in più, ma Napoli e Juventus sono superiori. Mi dispiace per il distacco, ma abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto. Tanti vorrebbero essere al nostro posto, ai quarti di Champions. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Ben vengano gli introiti, i quarti di finale sono una bella notizia per tutti. Dà forza alla squadra e alla società. Ma adesso pensiamo al Crotone che è tappa troppo importante per il nostro futuro”.

error: Content is protected !!
P