News

Costacurta: “A giugno il ct”. Rosa ristretta a Conte, Mancini e Di Biagio

“Credo che per le amichevoli di giugno avremo già ufficializzato il nuovo commissario tecnico o ci saremo molto vicini”. Parola del vice-commissario della Figc, Alessandro Costacurta, oggi a Coverciano per assistere all’amichevole della Nazionale contro la Fiorentina Primavera, test che chiude lo stage voluto da Di Biagio, uno dei candidati alla panchina azzurra insieme a Roberto Mancini e Antonio Conte. “Non usciremo da questi nomi perché hanno tutte quelle componenti per poter far bene l’allenatore della Nazionale, stiamo parlando di grandissimi tecnici che hanno vinto un po’ da tutte le parti e che secondo me sarebbero un’assicurazione per il futuro del calcio italiano”, ha confermatro Costacurta. “Ho letto che ci sarebbe una mia preferenza per Antonio Conte ma io ho solamente detto che lui, avendo già guidato la Nazionale e avendolo fatto in un certo modo, penso che possa essere oggettivamente unaa persona giusta – ha aggiunto l’ex difensore del Milan -. Credo che abbia già dimostrato di poter fare molto bene l’allenatore della Nazionale anche con una squadra come questa che in questo periodo non ha dei grandissimi talenti. Se penso a quelli con cui giocavo io, in certe posizioni c’era un talento straordinario che adesso non c’e’. Per questo abbiamo bisogno di un allenatore molto bravo”. E se si parla di talenti, Costacurta, riferendosi a Federico Chiesa, dice: “credo che oggi ne stiamo vedendo uno, ha fatto 3-4 giocate…Secondo me è quasi meglio del padre. Speriamo che non mi senta senno’ mi tira uno schiaffo”, ride Costacurta.
Tornando al capitolo commissario tecnico, Costacurta non ritiene che la Figc si debba muovere alla ricerca di sponsor per il pagamento dello stipendio. “Io credo che non sarà l’ingaggio una delle prime cose che mi chiederà il possibile ct”, taglia corto il vice-commissario che sul lavoro di Gigi Di Biagio dice: “verrà valutato guardando un po’ anche i riscontri che arriveranno dai giocatori e dalle risposte che il campo darà. Ci sono parametri oggettivi e che tutti conoscono che valuterò. Di Biagio dovra’ dare un po’ di sostanza, aggressitività, organizzazione, passione, insomma quelle che sono le basi per poter ripartire. Credo che non siano cose distanti da quello che chiedono tutti”. Costacurta ha commentato anche l’annuncio di Di Biagio in merito alla probabile presenza di Gigi Buffon nelle prossime amichevoli. “Gli abbiamo dato la possibilità di scegliere quelli che lui reputa i migliori per queste partite, quindi naturalmente accetto la sua decisione e l’apprezzo, anche perché l’immagine di Buffon dopo la Svezia non poteva essere l’ultima di Gigi in Nazionale. Credo che ci siano ottimi giocatori anche fra i cosiddetti ‘anziani’, elementi che possono ancora dare una mano e mi riferisco a quelli che hanno giocato contro la Svezia, magari in quel periodo non erano nelle migliori condizioni di forma, ma credo che siano fra i migliori talenti del calcio italiano, quindi anche loro penso che possano dare una mano”.

Per quel che riguarda il campo si è concluso 10-0 a favore degli azzurri guidati da Gigi Di Biagio il test amichevole disputato a Coverciano fra la Nazionale e la Fiorentina Primavera, sfida che ha concluso la tre giorni di stage. A segno per l’Italia Baselli, autore di una tripletta, Caprari, che ha realizzato una doppietta, Benassi, Mandragora, Chiesa, Di Francesco e Berardi, quest’ultimo su calcio di rigore. Di Biagio ha alternato due formazioni schierate con il 4-3-3. Nel primo tempo davanti a Meret in porta Zampano, Ceccherini, Ferrari e Barreca, Mandragora come regista a centrocampo, ai suoi lati Benassi e Baselli, in attacco Politano, Caprari e Chiesa. Nella ripresa l’Italia, ancora schierata con il 4-3-3, ha giocato con Scuffet in porta, difesa con Bani, Biraschi, Bastoni e Biraghi, a centrocampo Cataldi in regia, la coppia Venuti e Grassi in posizione di interni e in attacco il trio Berardi, Pinamonti e Di Francesco. Biraschi ha abbandonato il campo un paio di minuti prima del triplice fischio per un duro colpo ed è rientrare negli spogliatoi zoppicando. Buona la prova offerta complessivamente dagli azzurri, bene Baselli, e non solo per le reti realizzate, e Federico Chiesa che ha offerto molti assist e numeri molto apprezzati dal c.t. Gigi Di Biagio. A seguire la partita il sub commissario della Figc, Alessandro Costacurta, il tecnico dell’Under 20, Federico Guidi, il d.g. dell’area tecnica viola, Pantaleo Corvino e il club manager gigliato, Giancarlo Antognoni.

error: Content is protected !!
P