News

Serie B: crolla in casa il Frosinone, Empoli solo in vetta. Palermo ancora a secco

Ronny Vergnanini

Brusca frenata in vetta del Frosinone, l’Empoli soffre ma si prende la vetta, il Bari si conferma la terza forza del campionato. Questo il verdetto dopo il 27° turno del torneo cadetto, in cui emerge il Bari che dopo un’altra vittoria esterna a Terni, aggancia il Palermo al terzo posto in graduatoria. Malgrado il lieve ritardo sulla coppia di testa, i “galletti” pugliesi si candidano seriamente per la promozione diretta alla massima serie. Il Palermo dal canto suo non va oltre un deludente pari a reti inviolate a casa della Pro Vercelli; il Presidente Zamparini al momento rinnova pubblicamente la fiducia al tecnico Bruno Tedino. La capolista Empoli esce indenne da una difficilissima trasferta a Cittadella: il provvidenziale pareggio toscano di Bennacer nei minuti di recupero consente di mantenere i granata patavini lontani dalla testa della classifica. Cade a sorpresa il Frosinone al “Matusa” grazie a un ritrovato Perugia, che sta tornando prepotentemente nei pressi della zona play-off. Brutta la gara dei ciociari che in vantaggio nei primi minuti di gioco, si fanno rimontare di ben 3 reti; finendo addirittura in 9 giocatori per le espulsioni di Soddimo e Terranova. Da sottolineare il buon momento dello Spezia che nell’anticipo di venerdi’ batte per 3 reti a 0 la Salernitana in una gara senza storia; ben altra stagione sognava la tifoseria campana. Nei minuti conclusivi si decide anche l’affascinante sfida tra Parma e Venezia. In un “Tardini” congelato, recuperato in extremis grazie al grande lavoro degli spalatori che hanno liberato il manto erboso dalla coltre di neve caduta copiosa in Emilia durante tutta la giornata, i padroni di casa acciuffano il pari su calcio di rigore trasformato da Calaiò riequilibrando il vantaggio lagunare. Pareggio a reti bianche tra Pescara e Cremonese che di fatto lascia invariate le cose per entrambe le squadre in lotta per i play-off di fine stagione. Non si fanno nessun danno anche Carpi e Entella, protagoniste del terzo 0-0 di giornata, mentre si interrompe il “magic moment” del Foggia che allo “Zaccheria” deve soccombere al Brescia per opera del sempreverde bomber Caracciolo. In coda erano in calendario sfide molto delicate per la lotta ad evitare la retrocessione diretta. La prima se l’aggiudica l’Ascoli che torna alla vittoria ai danni del Cesena, mentre dall’altra parte l’Avellino batte di misura il Novara, portando una vitale boccata d’ossigeno in tutto l’ambiente irpino. Chiude la Ternana, che in settimana ha avvicendato la guida tecnica scegliendo l’esperienza e la determinazione di Gigi De Canio, per tentare una disperata rimonta ed evitare la discesa di categoria di un prestigioso sodalizio ricco di tradizone calcistica come quello rossoverde.
Risultati: Ascoli-Cesena 2-1; Avellino-Novara 2-1; Carpi-Entella 0-0; Cittadella-Empoli 1-1; Foggia-Brescia 1-2; Frosinone-Perugia 1-3; Pescara-Cremonese 0-0; Pro Vercelli-Palermo 0-0; Ternana-Bari 1-2; Parma-Venezia 1-1; Spezia-Salernitana 3-0.

Classifica: Empoli 50, Frosinone 49, Bari e Palermo 44, Cittadella 42, Venezia 40, Spezia 39, Parma e Cremonese 38, Perugia e Carpi 37, Pescara 36, Foggia 34, Brescia e Avellino 33, Novara e Salernitana 31, V.Entella 29, Cesena 28, Pro Vercelli 27, Ascoli 26, Ternana 22

Prossimo turno
(26/02 ) Salernitana-Parma (27/02) Bari-Spezia, Cesena-Pro Vercelli, Cremonese-Frosinone, Empoli-Avellino, Entella-Cittadella, Novara-Foggia, Palermo-Ascoli, Perugia-Brescia, Pescara-Carpi, Venezia-Ternana.

error: Content is protected !!
P