News

Implacabile Juve: Alex Sandro mata il Toro

Flavio Napoleoni

La Juve espugna a fatica il campo del Toro vincendo per 1 a 0 grazie ad un gol di Alex Sandro e scavalca  in vetta il Napoli in campo tra poco contro la Spal. Allo stadio Olimpico grande Torino va in scena il derby della Mole. Il Torino, rigenerato da Mazzarri, ospita una Juve rimaneggiata per via degli infortuni. Toro in formazione tipo col gallo Belotti ha comandare l’attacco. Juve con Szczesny in porta, Benatia fuori per mal di schiena viene rimpiazzato da Rugani, Asamoah nella linea a 4 difensiva prende il posto di Alex Sandro che viene alzato nel tridente offensivo per sostituire il febbricitante Mandzukic. A centrocampo Sturaro viene preferito a Marchisio. Mazzarri, in fase di non possesso, mette Baselli a uomo su Pjanic. Al 15′ tegola Juve, fuori per infortunio Higuain e dentro Bernardeschi che prende il posto di Douglas Costa impiegato come falso nueve. Preoccupazione per il Pipita che esce dal campo dolorante. Juve che sembra accusare il colpo. Tanti errori dei bianconeri in impostazione. Col passare dei minuti la partita si fa maschia. Al 33′ inaspettatamente la Juve passa. Bernardeschi sfonda sulla destra e mette al centro un pallone forte che AlexSandro non può sbagliare a due passi dalla porta. Una volta in svantaggio il Toro cerca di alzare il baricentro ma, nonostante gli sforzi, non riesce mai ad essere pericoloso. Orsato concede due minuti di recupero. Si va all’intervallo con la Juve in vantaggio. La ripresa inizia senza troppe emozioni. Al 55′ primo cambio Toro. Niang prende il posto di Baselli. Inevitabilmente la Juve si abbassa e il Torino conquista campo. Al 64′ giallo per De Sciglio che ferma Niang con una trattenuta. Al 66′ secondo cambio Juve. Fuori Douglas Costa e dentro Dybala che torna in campo dopo l’infortunio. L’entrata dell’argentino sembra dare più vivacità alla manovra bianconera. Al 72′ Mazzarri gioca la carta Acquah per Obi. Al 79′ terzo cambio Toro, dentro Edera e fuori De Silvestri. Torino ora che spinge al massimo alla ricerca del pareggio con la Juve molto bassa a chiudere tutti gli spazi. 4 minuti sono il recupero concesso dall’arbitro. Al 92′ Allegri butta nella mischia, per perdere tempo, Lichtsteiner per Bernardeschi. Triplice fischio di Orsato e 3 punti Juve pesanti come macigni.

error: Content is protected !!
P