News

Juve settebellezze: asfaltato il Sassuolo

Flavio Napoleoni

Troppo piccolo il Sassuolo per una Juve in forma Champions che con 7 gol porta a casa agevolmente i tre punti. In gol AlexSandro, doppietta di Khedira, gol di Pjanic e tripletta di uno strepitoso Higuain.
Aspettando il posticipo serale del Napoli a Benevento, lo Juventus ospita il Sassuolo. Juve che deve fare a meno, precauzionalmente, di un acciaccato Benatia e degli indisponibili Douglas Costa (sostituio da Bernardeschi) Dybala e Cuadrado. Al centro della difesa torna Rugani a far coppia con Chiellini. Solito centrocampo con Khedira, Pjanic e il sette polmoni Matuidi. Iachini schiera Lirola e l’ex Peluso sugli esterni, in attacco spazio a Berardi, Babacar e Politano. Parte bene la Juve, all’8′ tiro da fuori area di Khedira con Consigli che devia in calcio d’angolo. Proprio dagli sviluppi del calcio d’angolo la Juve passa grazie ad Alex Sandro bravo a calciare a rete dopo una mischia in area di rigore. La Juve nonostante il vantaggio cavalca l’onda e continua ad attaccare. Bravo Pjanic a dettare i tempi. Col passare dei minuti il Sassuolo alza il baricentro per cercare di conquistare campo. Al 24′ raddoppio Juve, Higuain conquista palla e riparte in solitaria arriva sul fondo e mette una palla al centro che Consigli devia in calcio d’angolo. Dal conseguente calcio d’angolo Pjanic mette al centro una palla velenosa che Alex Sandro spizza di testa, a rimorchio arriva Khedira, lasciato colpevolmente solo dalla difesa del Sassuolo, che non deve far altro che spingere la palla in rete. Contemporaneamente tegola per la Juve, fuori Matuidi per infortunio muscolare e dentro Marchisio. Al 27′ la Juve ipoteca i tre punti portando a 3 le reti. Pjanic è bravo a lanciare nello spazio Khedira che, dopo una fuga solitaria, batte un incolpevole Consigli. Al 36′ Lirola impegna Buffon con una conclusione in corsa. Al 38′ questo gol Juve con Pjanic che da fuori area lascia partire un gran destro che non da scampo a Consigli. Al 40′ ancora pericolosa la Juve con una conclusione di Higuain che va a finire non lontano dal palo. Squadre ormai lunghe che lasciano spazio allo spettacolo. Al 46′ Giacomelli manda le squadre al riposo. Ripresa che inizia con un doppio cambio da parte della Juve. Fuori Rugani (infortunio) e Khedira e dentro Benatia e Sturaro. Al 59′ cambio Sassuolo, fuori Berardi e dentro un applauditissimo ex Matri. Al 63′ timbra il gol anche Higuain bravissimo a girarsi sul breve e calciare sul palo lungo dove Consigli non può arrivare. Secondo cambio per Iachini, fuori anche Politano e dentro Biondini. Al 74′ sesto gol Juve ancora con Higuian che scatta su un bel lancio di Marchisio salta in dribbling Consigli e deposita in rete. All’81’ terzo cambio Sassuolo, fuori Babacar e dentro Ragusa. All’83’ uno scatenato Higuain firma la tripletta personale. Bel passaggio filtrante di Bernardeschi per il pipita che, sul filo del fuorigioco, si inserisce in area e con un bel tocco da sotto batte ancora l’estremo difensore del Sassuolo in uscita. Partita che finisce senza recupero. Tre punti importantissimi per riprendere, anche solo momentaneamente, la vetta della classifica.

error: Content is protected !!
P