News

Champions e Mondiale, il sogno di un bambino di nome Leo

Daniele Orieti

MALAGA Questo che ci si presenterà davanti a noi potrà essere l’anno più importante della storia del calcio. Il 2018 con il Campionato del Mondo che si giocherà in Russia nella prossima estate, di sicuro, per almeno un giocatore sarà l’anno più intenso della sua carriera calcistica. Il giocatore è argentino e porta il 10 sulle spalle, il suo nome è Lionel Messi. Per il campione argentino, saranno i 355 giorni fondamentali per divenire per sempre il giocatore più importante e forte di tutta la storia del calcio internazionale e per poter cambiare il destino, fino ad ora sfortunato, con la propria nazionale. Saranno varie le tappe da dover vincere per poter arrivare alla vittoria di questo “giro”  virtuale. La prima tappa, la vittoria della Liga, dovrebbe averla già vinta, essendo saldamente primo in classifica con il suo Barcellona. Anche la seconda tappa, con la vittoria della classifica cannonieri, è già a portata di mano, guidando anche quest’anno classifica, con 16 gol già fatti su 18 partite giocate. La terza tappa, sarà la vittoria della Champions League, e il Barcellona sta facendo il massimo per poter arrivare a vincere la più prestigiosa coppa Europea. La quarta, di tappa, sarà quella più importante e ovviamente la più difficile da conquistare. Vincere la  Coppa del Mondo, obbiettivo categorico per il capitano della nazionale argentina, soprattutto dopo l’argento nell’ultima competizione giocata in Brasile. Vincendo con la sua nazionale potrà riportare in Argentina un titolo che manca dal 1986. Quel Mondiale storico, vinto e giocato in Messico fu in primis, la vittoria del suo “rivale” storico Diego Armando Maradona. Leo, portando nuovamente la coppa in Argentina potrà scavalcare Diego nei cuori dei tifosi argentini. Vincendo tutte queste tappe potrà quindi arrivare al suo premio personale, vincendo il sesto pallone d’oro e staccare Cristiano Ronaldo fermo a cinque. Vincendo la Champions League con il Barcellona, il campione argentino, potrà andare a giocarsi l’ultima tappa, il Campionato del Mondo per Club a dicembre prossimo, concludendo in maniera trionfale il 2018, e poter essere consagrato definitivamente il calciatore più forte di tutti i tempi.

error: Content is protected !!
P