News

Il Napoli chiede strada alla Samp per blindare il primato

Francesco Raiola

NAPOLI Ultima del 2017 al San Paolo per la capolista della Serie A che chiude l’anno contro l’avversario che lo aveva aperto, la Sampdoria. A gennaio finì 2-1 con un gol incredibile del desaparecido Tonelli al 95′ in un San Paolo sotto zero. Il Napoli di Sarri si presenta al cospetto dei doriani da capolista e con un Insigne pienamente recuperato dopo la fastidiosa pubalgia che lo aveva colpito già ad ottobre in casa del City. Ed è proprio Lorenzo Insigne che, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, lancia la sfida alle rivali, dichiarando apertamente l’obiettivo stagionale dello Scudetto. Lo stesso Insigne è tornato sulla sua crescita personale esaltando la figura di Maurizio Sarri che lo ha completato dopo gli anni di crescita trascorsi con Mazzarri e Benitez, e non ha risparmiato frecciatine nei confronti dell’ex Higuain, per i brutti gesti e anche volgare esultanza espressa al San Paolo il 1 dicembre. Pochi dubbi di formazione per Sarri. Tornano rispetto alla Coppa Italia i titolarissimi.  Dubbio a centrocampo tra Diawara e Jorginho con il guineano favorito e balottaggio Allan-Zielinski.  Per la Sampdoria, recupero lampo di Zapata, convocato ma in dubbio per essere tra gli 11 titolari. In alternativa sarà schierato titolare Caprari accanto a Quagliarella che tornerà al San Paolo, finalmente non più accolto dai fischi, dopo aver rivelato l’incubo giudiziario a cui era stato sottoposto da un funzionario della polizia infedele. Altro ex della partita sarà il croato Strinic, sicuramente titolare. Non convocati per Napoli Linetty e Alvarez. Giampaolo si è augurato di replicare la partita dello scorso anno dove i doriani misero in grande difficoltà gli azzurri, vincitori al 95′: “Conosciamo i loro punti forti. Servirà una grande prestazione  collettiva. Dovremo palleggiare ed essere propositivi.  Sarà difficile perché il Napoli a volte sembra giocare  come extraterrestri. Giocano un calcio straordinario, speriamo di interpretare bene la gara”. Venduti oltre 45.000 biglietti a Fuorigrotta. Alle ore 15 fischierà Massa.

error: Content is protected !!
P