News

Premier / Tottenham senza pace, crolla anche a Leicester. United col brivido a Watford. Domani tocca a ManCity e Chelsea

 

  Simone Dell’Uomo

Soffre ma vince lo United di Mourinho, che sbanca Watford piegando 4-2 i padroni di casa. La doppietta di Young in apertura spiana la strada al Manchester, un Manchester che sembra archiviare la pratica col sigillo di Martial. Nella parte finale di gara arrivano gli acuti di Deeney e Docoure che fanno tremare Mourinho, ci pensa poi Jesse Lingard a chiudere definitivamente il discorso e spedire i red devils momentanemante a -4 dal City. Crolla il Tottenham di Pochettino, che a Leicester incassa l’ennesima sconfitta: 2-1 per le volpi il risultato finale. Male gli spurs per larga parte di gara, che dopo aver subito due reti nel corso del primo tempo, non riescono a trovare il bandolo della matassa nella ripresa. A 10 minuti dalla fine un barlume di speranza per i lillywhites, con l’ingresso di Lamela al rientro dopo più di un anno d’assenza dal calcio giocato. E proprio il Coco serve un assist geniale a Kane, che da pochi passi spedisce il pallone sotto l’incrocio. La partita si riapre ma Llorente divora da pochi passi l’opportunità per pareggiare. Male Pochettino, al timone di una squadra che con ogni probabilità arriverà fuori dalle Top4, ma che non riesce nemmeno a vincere titoli, in quanto già prematuramente eliminata dalla Coppa di Lega. Il Tottenham non trionfa a Wembley dal 2008, e nonostante le ultime brillanti annate, i tifosi degli Spurs sembrano aver perso la pazienza nei confronti di Pochettino. Buon punto per il Palace, che strappa un pari prezioso a Brighton e continua a sperare. In rimonta anche il Newcastle di Benitez, che trova un importante 2-2 a West Brom, perfetto per uscire dalla crisi. 

Domani in campo Chelsea, Arsenal, Liverpool e la capolista Man City.
error: Content is protected !!
P