News

Premier / Il ManCity sa solo vincere

Simone Dell’Uomo

Continua a vincere il Manchester City, che con un 2-1 in rimonta espugna Huddersfield e torna a casa con un successo pesantissimo in chiave titolo. Meno belli del solito, ma più cinici, cattivi e concreti i ragazzi di Guardiola, che nel momento di difficoltà evidenziano quegli attributi necessari per chi vuol davvero vincere un campionato. Sotto 1-0 nella limitrofa Huddersfield, gli ospiti rimontano grazie ad un rigore del rientrate Aguero; dopo il pareggio del Kun, ci pensa Sterling a siglare il 2-1 finale: Pep può esultare, i suoi allungano.
Il big match del turno di Premier era quello di Anfield, dove il Chelsea sfidava il lanciatissimo Liverpool di Klopp. Prova della verità per i ragazzi di Conte, che dopo le polemiche autunnali doveva dimostrare di dar continuità ai recenti successi che hanno consegnato ciel sereno ad Hazard e compagni. Finisce 1-1, un pareggio preziosissimo per i motivi appena citati: sblocca il solito Salah, pareggia Willian in extremis con un tiro-cross estremamente fortunoso che va ad insaccarsi alle spalle di Mignolet. Bene, si fa per dire, anche lo United. Con la matricola Brighton Mourinho vince solamente 1-0: i seagulls devono arrendersi all’autorete di Dunk, che permette ai padroni di casa di rimanere in scia del City, ancora avanti di 8 lunghezze in graduatoria.
Fortunosissima la vittoria dell’Arsenal, che sbanca il fortino Burnley grazie a Sanchez, che in pieno rigore trasforma una massima punizione e permette a Wenger di tornare a casa con 3 punti pesantissimi per la corsa Champions. Malissimo il Tottenham, ancora evidentemente alle prese con la maledizione Wembley: gli Spurs non superano l’ostacolo West Brom, dimostrando che, quando una piccola viene a parcheggiare il Bus, utilizzando un’espressione di stampo mourinhano, non sono in grado di scardinare le folte difese avversarie. 1-1: Rondon e pari di Kane, ma non basta.
Tra i risultati “minori” spicca il crollo del Newcastle, alla terza sconfitta consecutiva: stavolta a giovarne è il Watford di Marco Silva, che passa 3-0 al St James’, che adesso scopre mire d’alta classifica. Continua la crisi nera anche dell’Everton, trafitto 4-1 al St Maris: per il Southampton show di Austin, doppietta per lui, e reti di Tadic in apertura e Steven Davis in chiusura. Nel mezzo l’acuto di Sigurdsson, forse emblema dell’errata campagna acquisti dei toffees.
Boccata di ossigeno per il Palace, che prova ad accorciare le distanze dalla zona salvezza grazie al 2-1 rifilato allo Stoke: a far esplodere il Selhurst Park la rete di Sakho in piena zona Cesarini. Male il West Ham, che nell’anticipo del venerdì non va oltre il pari col Leicester, così come lo Swansea, che non si sblocca fallendo l’obiettivo 3 punti al Liberty col Bournemouth.

error: Content is protected !!
P