News

Europa League / Milan bloccato ad Atene: slitta la qualificazione ai sedicesimi

Come nella gara di andata dello scorso 19 ottobre a Milano, finisce 0-0 anche la sfida di Atene nella quarta giornata del Gruppo D di Europa League tra l’Aek e il Milan. Un pari che permette ai rossoneri di mantenere in solitudine la vetta del girone con tre punti di vantaggio proprio sull’Aek e avvicinare il passaggio del turno. In uno Stadio Olimpico Spyros Louis a forte tinte giallonere, il primo tempo è stato decisamente avaro di emozioni con i padroni di casa che ci hanno provato in un paio di occasioni e il Milan che non è mai stato troppo incisivo e di fatto non ha mai chiamato in causa il portiere Anestis. La squadra di Montella si è dovuta guardare nei primi quarantacinque minuti soprattutto da Rodrigo Galo: è lui che in un paio di occasioni ha fatto sussultare la tifoseria di casa. Al 12′ il brasiliano ha controllato e calciato al volo in diagonale ma la palla si è persa sul fondo controllata da Donnarumma. Nel finale, invece, l’esterno sudamericano ci ha provato con un sinistro a giro da una ventina di metri ma la palla è finita di poco fuori alla destra del portiere rossonero. Nella prima metà della sfida, i rossoneri hanno faticato a costruire gioco e solamente Borini ha provato l’iniziativa personale. In avvio di ripresa, dopo neanche due minuti di gioco, è stato Vranjes a sfiorare nuovamente il gol per l’Aek Atene con un colpo di testa su calcio d’angolo che è sfilato via alla sinistra della porta rossonera. Pure nel secondo tempo i ritmi non sono cresciuti, l’Aek ha controllato per lunghi tratti la sfida e nel Milan Montella in avvio ha buttato dentro Suso al posto di un evanescente Cutrone. E finalmente, dopo una decina di minuti dalla ripresa delle ostilità, è stato proprio Suso a verticalizzare per Calhanoglu che dalla destra ha messo in mezzo, con Romagnoli che ha toccato debolmente. La pressione dei rossoneri è lentamente salita e al 12′ solo il palo ha negato la gioia personale a Montolivo che con un diagonale potentissimo aveva superato Anestis. Nell’Aek Atene è stato l’ex interista Livaja a creare un po’ di scompiglio con il suo ingresso in campo ma sia da una parte sia dall’altra le successive conclusioni sono arrivate tutte dalla distanza per la facile presa dei rispettivi portieri. Lo 0-0 ha dunque permesso al Milan di rimanere imbattuto e se nella prossima gara interna contro l’Austria Vienna riuscirà a portare a casa i tre punti sarà matematicamente qualificato ai sedicesimi di finale.

error: Content is protected !!
P