News

Europa League / C’è il Nizza all’Olimpico e la Lazio vuole chiudere il conto qualificazione

In campionato come in Europa League il suo nome è sinonimo di garanzia. Si chiama Lazio, splendida interprete di un inizio di stagione straordinariamente bello. I biancocelesti sono in testa al Gruppo K con tre vittorie su tre e domani contro il Nizza inseguono la qualificazione matematica ai sedicesimi. E’ questo il dickat di Simone Inzaghi. “Vincere anche domani vorrebbe dire affrontare le ultime due più sereni. Ci teniamo tantissimo a vincere il girone. Con la vittoria in Francia abbiamo messo un bel mattone a questa qualificazione. Vogliamo fare una buonissima partita, manca ancora qualche punto, a Nizza non è stata una passeggiata, delle ultime è stata la gara più dura. Loro sono una squadra molto fisica e con tante qualità. L’Europa Ldeague è un torneo importante e ci piacerebbe vincerlo, l’abbiamo inseguita lo scorso anno. Quest’anno siamo partiti col piede giusto, mancano 3 partite del girone, poi vedremo più avanti”. Ci sarà un po’ di turn over, e lo ammette lo stesso Inzaghi. Non ci sarà Immobile a causa di un indolenzimento: “Penso di non convocarlo, ma il ragazzo conoscendolo vorrà esserci. Vedremo con lo staff, ma non è assolutamente a rischio per domenica. Domani torneranno Basta e Palombi, mentre per Wallace e Felipe Anderson andremo dopo la sosta. Stanno meglio, hanno una voglia matta di riunirsi al gruppo, hanno avuto due problemi non semplici. Sono in via di guarigione, li aspettiamo a braccia aperte, sono importanti per noi”. Sarà una Lazio diversa rispetta all’ultima di campionato. Facile l’impiego di Caceido e Nani: “E’ vero, entrambi hanno la possibilità di giocare dall’inizio. Nani è arrivato con un infortunio, ma adesso sta bene. E’ un giocatore che sa cosa significhi fare calcio, può fare l’esterno, la prima e la seconda punta. Ci può aiutare tanto, siamo ancora all’inizio, dobbiamo continuare con questo passo. Concorrenza Basta-Marusic? Sono contento di avere problemi di abbondanza. Basta per noi è importantissimo, ci aiutato tanto prima del ko col Napoli. Domani sarà disponibile, vedrò se farlo giocare dall’inizio. Il regista? Abbiamo tre opzioni: Leiva, Parolo e Murgia e di certo non sarà un problema, valuterò. Non cambia invece il nostro modulo, adesso ci piace il  3-5-1-1, grazie al quale abbiamo acquistato certezza, poi dipenderà dalle partite, ho una squadra matura e posso cambiare tranquillamente”. Domani sera il calcio d’inizio di Lazio-Nizza allo Stadio Olimpico è fissato per le ore 21.05.

error: Content is protected !!
P