News

Champions / Crollo Real a Londra: vola il Tottenham

Daniele Orieti

Ancora una giornata nera per il Real Madrid, stavolta in Champions dopo l’amarezza in campionato a Girona. Real battuto nettamente a Londra dal Tottenham che si è imposto per 3-1. Madrid ancora rimaneggiato per le assenze di Navas e Varane oltre che di Carvaja, dentro il babuy Hakimi con Casilla tra i pali e Nacho centrale di difesa accanto a Ramos. Non parte male il Real ma sono gli inglese a farsi subito pericolosi, prima con Kane anticipato da Sergio Ramos, poi con Eriksen e anche stavolta chiude bene il capitano del Madrid. Per vedere il Real bisogna aspettare il 23′ quando Vertoghen anticipa Ronaldo lanciato a rete su lancio in profondità di Marcelo. Dalla parte opposta ecco il guizzo inglese. Trippier, in evidente posizione di offside non rilevato, la mette in mezzo di giustezza, Dele Alli anticipa l’incertissima difesa del Real e la mette dentro: 1-0. Ci prova Casemiro, attento Lloris, poi Ronaldo ma è ancora bravo il portoiere degli Spurs a deviare in angolo. Il Real tiene più la palla ma non graffia, mentre Kane va vicino al raddoppio poco prima dell’intervallo con un destro chirurgico che trova pronto il portiere del Real. Poca cosa il Real, decisamente meglio gli inglesi. Parte meglio il Madrid di ripresa, ma è subito gelato dal raddoppio inglese: ripartenza del Tottenham con Dele Alli che firma il 2-0 con deviazione di Sergio Ramos che spiazza il proprio portiere. Il Real ci prova, ma arriva subito il 3-0 dei padroni di casa, che sfruttano abilmente il controgioco con il Real tutto proteso in avanti. La firma è di Eriksen su assist di Kane. Pesante 3-0 per il Real e solo allora Zidane inserisce Asensio per Isco e Mayoral per Benzema. Alli si divora il 4-0, solo in area spoedisce fuori e a dieci dalla fine il gol della bandiera del Madrid, con Ronaldo che raccoglie la sponda di Mayoral e la mette dentro. Ma non serve perchè finisce 3-1 con il Tottenham che si qualifca per gli ottavi dall’alto dei suoi dieci punti. Quasi fatta anche per il Madrid che a quota 7 è avanti di cinque rispetto a Borussia Dortmund e Apoel che nello scontro diretto di oggi in Germania si sono spartiti la posta (1-1) a tutto vantaggio del Madrid. Che passerà sicuramente da seconda ma che per andare avanti avrà bisogno di un’altra marcia.champions, real, tottenham,

error: Content is protected !!
P