News

Novantasimo minuto: Sarri, Allegri, Inzaghi, Di Francesco e Montella

Ecco le dichiarazioni rilasciate a caldo dai tecnici al termine delle partite di questa sera.

MAURIZIO SARRI (Napoli): Dovevamo chiuderla prima

“Abbiamo fatto una partita di grandissimo livello dal punto di vista tecnico. Nonostante questo abbiamo tenuto aperto il match fino alla fine, mi sembra una cosa assurda. Abbiamo preso il 3-2 mentre stavamo dominando la partita. Secondo me cisembrava tutto talmente facile che è calata l’attenzione. Che giochiamo un calcio bello mi sembra sia sotto gli occhi di tutti, ma da qui a vincere ce ne passa. Il calcio è fatto di tante componenti, non sappiamo ancora se siamo ad alto livello su tutti i fronti”.

MASSIMILIANO ALLEGRI (Juventus): Se giochiamo così col Milan perdiamo

“Non sottovalutiamo affatto il Milan. Anzi, se faremo una prestazione come quella di stasera, sabato usciremo con le ossa rotte. Siamo ancora sull’ottovolante: è bello giocare e fare gol, ma non abbiamo ancora capito che dobbiamo abbassare l’attenzione. Eravamo partiti bene e poi siamo andati a incasinarci e siamo usciti dalla partita: in quel caso rientrare è sempre difficile”.

SIMONE INZAGHI (Lazio): Peccato aver segnato solo due gol

“Sono stati bravi i ragazzi, partita importante, giocata nel primo tempo molto bene, è stato un piacere vederli giocare. L’unica pecca aver fatto solo due gol, avremmo dovuto farne di più. Poi capita che la partita si riapra”.

 

EUSEBIO DI FRANCESCO (Roma): Potevamo fare meglio in fase offensiva

“Abbiamo vinto ma potevamo fare meglio in fase offensiva, abbiamo preso sfortunatamente altri due pali ma dovevamo essere più determinati sotto porta, ma alla fine sono arrivati tre punti importanti per proseguire la rincorsa su quelle davanti.

VINCENZO MONTELLA (Milan): Ritrovata forza e convinzione

“Il risultato ci dà convinzione e forza, il gioco c’era, ora è arrivato anche il risultato. Ci gustiamo il momento, ma dobbiamo pensare già alla Juventus. Calabria? Non so dire di più di quello che sapete voi. Ho visto la scena come l’avete vista voi, ma non ho novità”.

(hanno collaborato Daniele Orieti, Francesco Raiola, Edoardo Faiella)

 

error: Content is protected !!
P