News

EUROPA LEAGUE / Impresa Atalanta, Lazio in rimonta, Milan manita a Vienna

EDOARDO FAVILLA

Inizia nel migliore dei modi la stagione in Europa League per Milan, Atalanta e Lazio che abbattono rispettivamente Rapid Vienna, Everton e Vitesse anche se i biancocelesti in rimonta. La squadra rossonera viene trascinato da i gol di Andrè Silva e dagli assist di Calhanoglu che fanno assaporare a Montella i primi 3 punti ; per quanto riguarda il risultato maturato al Mapei Stadium di Reggio Emilia si tratta di una vera e propria impresa: la squadra guidata da Gasperini riesce ad imporsi per 3-0 sulla squadra di leggende presenti e passate del calcio europeo quali Koeman e Rooney non sentendo minimamente le emozioni delle notti europee che mancavano da ben 26 anni , precisamente dalla stagione 1990-1991 quando la squadra di Bergamo venne eliminata dall’Inter del Trap. Più incerta invece è stata la gara che ha visto impegnata la Lazio contro il Vitesse, nella quale ancora una volta Simone Inzaghi deve ringraziare Immobile e Parolo che hanno portato la squadra romana alla vittoria.

GRUPPO D: AUSTRIA VIENNA-MILAN
Il cammino del Milan in Europa inizia a Vienna. Vincenzo Montella, dopo la disfatta clamorosa all’Olimpico contro la Lazio, rivoluziona la squadra schierando un 3-5-2 con Zapata, Romagnoli e Bonucci a comporre la retroguardia davanti a Donnarumma; a centrocampo trovano posto Biglia, Kessiè e il turco Calhanoglu supportati sulle fasce da Abate e Antonelli. In attacco per la prima volta in stagione vengono schierati Kalinic e Andrè Silva. Il tasso tecnico e fisico dei rossoneri si impone subito sulla squadra austriaca quando il numero 10 del Milan prima al minuto 5 va vicinissimo al gol con un tiro insidiosissimo che sfiora il palo alla destra del portiere e due minuti dopo trova il gol con un missile che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. L’ex Bayer Leverkusen è decisamente in serata e al decimo minuto serve un assist al bacio per Andrè Silva che davanti alla porta non può sbagliare. Il portoghese si ripete dopo pochi minuti sfruttando una palla messagli a disposizione da Kalinic Il Rapid Vienna, dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, accorcia le distanze su calcio d’angolo con un colpo di testa del difensore Borkovic. Gol che illude l’11 austriaco visto che prima al minuto 56 Andrè Silva sigla l’1-4 e poi il neo entrato Suso al posto di Kalinic con un tiro fantastico da 30 metri arricchisce di un altro gol il tabellino della gara. Gara soddisfacente per il Milan che riscatta a pieno la pesante sconfitta di domenica scorsa.

GRUPPO E: ATALANTA-EVERTON
La squadra di Gian Piero Gasperini si presenta a Reggio Emilia disponendosi in un 3-5-2 collaudato che vede in porta Berisha coperto da Toloi, Palomino e Masiello; a centrocampo Hateboer, Cristante, Freuler, De Roon e Castaigne. Davanti non possono mancare il Papu Gomez e Petagna. L’11 atalantino parte subito forte costringendo i Toffies a rimanere nella loro metà campo e dopo 26 minuti riesce a trovare il primo gol di questa stagione europea grazie a Masiello che sfrutta al meglio un rimpallo in area di rigore in seguito ad un calcio d’angolo di Gomez. La squadra inglese non riesce a reagire e nei minuti finali del primo tempo crolla clamorosamente sotto i gol prima del numero 10 atalantino e poi dell’ex Milan Cristante. A Reggio Emilia il primo tempo si chiude inaspettatamente sul 3-0 per la squadra di casa! Nel secondo tempo l’atalanta amministra nel migliore dei modi il gioco e sfiora addirittura 4-0 con Freuler che colpisce la traversa. Grandissima gara dei nero azzurri che conquistano i primi 3 punti a disposizione.

GRUPPO K: VITESSE-LAZIO
Simone Inzaghi dopo la netta vittoria per 4-1 in campionato modifica leggermente il suo 3-5-2 schierando De Vrij, Bastos e Luiz Felipe davanti a Strakosha; centrocampo composto da Parolo, Di Gennaro e il giovane Murgia affiancati a sinistra da Lukaku e a destra da Marusic sulle fasce; in avanti Luis Alberto e Caicedo. Match molto equilibrato, come del resto era preventivabile, fino a quando al minuto 33 la squadra di casa sblocca il risultato grazie all’attaccante ex Genova Matavz che sfrutta a dovere un cross proveniente dalla fascia destra di Rashica in seguito ad un’indecisione di Bastos. I bianco celesti trovano il pareggio con Marco Parolo che in seguito ad una serie di rimpalli nell’area di rigore avversaria fa partire un sinistro potente che finisce nell’angolino. La partia non finisce qui però: pochi minuti dopo l’1-1 il numero 7 del Vitesse fa impazzire Lukaku e serve un altro assist per Linssen, a cui seguono prima il gol del pareggio da prate della Lazio con Immobile e la rete che vale i tre punti siglata da Murgia. Vittoria di carattere da parte della squadra di Inzaghi e tre punti conquistati.

error: Content is protected !!
P