News

All’Olimpico c’è Lazio-Milan, primo crocevia per l’Europa con Biglia che torna da ex

E’ la supersfida della giornata quella in programna domnani alle 15 all’Olimpico tra Lazio e la capolista Milan. Tanti i motivi di interesse a cominciare dal ritorno a Roma di Lucas Biglia con la maglia rossonera. Ma Simone Inzaghi non mostra incrinature ed elogia il suo ex calciatore: “Tolto domani, a Lucas posso solo augurare il meglio. Con noi è stato straordinario. Lo considero il top in Europa nel suo ruolo. Il Milan ha fatto un gran mercato. Noi stiamo bene così, al momento”. Quattro punti in due gare, pari interno con la Spal e vittoria a Verona contro il Chievo. Inzagji ci crede.  “Vogliamo essere noi a fare la partita – ammette Inzaghi – poi vedremo quello che succede in campo. Affidiamo le chiavi del centrocampo a Lucas Leiva, il sostituto di Biglia. Si è inserito molto bene, dopo 10 giorni chiamava tutti per nome. Quando un giocatore resta 10 anni nel Liverpool vuol dire che è un leader. Per questo ci aiuterà tanto. Purtroppo non avremo Felipe Anderson che ha un problema importante che sta cercando di risolvere.  Avrei voluto giocare questa partita con l’intera rosa a disposizione, ma ce ne faremo una ragione, ma siamo pronti, lo è la squadra che si è preparata al meglio”.  Davanti ci sarà Ciro Immobile, l’uomo della Provvidenza anche in Nazionale anche se non ci sarà Nani che è un grandissimo giocatore e ci avrebbe fatto molto comodo, ma ha un problema al collaterale che contiamo di risolvere massimo in una ventina di giorni.  Il nostro obiettivo è rimanere nei quartieri alti, ma non dimentichiamo che le nostre avversarie si sono tutte rinforzare. Non sarà facile ma vogliamo esserci. A cominciare da domani”. Ma a crederci è anche Montella, sei punti tra Cagliari e Crotone e adesso la pria sfida di una certa valenza. “La Lazio è una squadra esperta – dice il tecnico rossonero – gioca bene e in tanti modi. Noi siamo una squadra nuova rispetto allo scorso anno e ci vuole tempo per amalgamarla bene. Ci vogliono tre-quattro sessioni di mercato per costruire una squadra. La società sta facendo benissimo ma io guardo il lavoro della settimana non i soldi spesi per questo sfrutto chi sta meglio. Biglia? E’ un grande calciatori e da lui ci aspettiamo molto, ma anche per lui quello di domani sarà l’esordio assoluto contro la sua ex squadra. Non sarà per lui una partita come le altre, ma sono certo giocherà un grande match. Cutrone? “Sta facendo molto bene e ci tengo a precisare che è stata una scelta nostra puntare su di lui. Ci crediamo, e sappiamo anche che ha bisogno di tempo per crescere ancora. Silva sta giocando tanto. Kalinic deve trovare condizione, ma avrà il suo spazio. Quanto a Silva, ha grande talento, non è un flop sta giocando molto e ha segnato tanto, mentre Kalinic non è ancora al top. Poi la formazione la debbo ancora decidere. So solo che domani sarà una partita molto importante, contro un avversario di qualità guidato da un tecnico molto preparato. Non sarà facile contro di loro, ma almeno capiremo chi siamo e a che punto siamo con il lavoro”. Emozionato il giusto Lucas Biglia che ritrova la Lazio e Simone Inzaghi. “Sono felice di tornare a Roma e rivedere gli ex compagni ma non mi aspetto una bella accoglienza da parte del pubblico. La Lazio è una squadra forte e ha già vinto la Supercoppa contro la Juve. Inzaghi lo ringrazio perché mi hanno fatto esprimere al massimo, ha dimostrato di essere un grandissimo allenatore. È una persona con cui ho avuto un grandissimo rapporto e gli auguro sempre il meglio, perché abbiamo lavorato alla grande insieme”.

error: Content is protected !!
P