News

Spagna-Italia -1. Ventura nei guai, si rompe Chiellini. Lopetegui carica: “Vinciamo e basta”

MASSIMO CICCOGNANI

MADRID L’attesa è pari alle speranze ma l’arrivo nella capitale spagnola è già turbato dalla notizia arrivata da Coverciano: Chiellini non salità sull’aereo che porterà l’Italia a Madrid. Non ci sarà domani sera al Bernabeu e neppure a Reggio Emilia contro Israele per un infortunio al polpaccio. Brutta tegola per l’Italia e la stessa Juventus che adesso ne valuterà le condizioni. Sole e qualche nuvola capricciosa sul cielo di Madrid: così ci ha accolto la capitale spagnola che domani sarà il teatro della supersfida tra Spagna e Italia che vale il Mondiale di Russia 2018, o meglio, l’accesso diretto alla fase finale senza passare per le forche caudine dei play off. Il Bernabeu soffierà domani sera alle spalle delle Furie Rosse ma l’Italia si porta dietro piacevoli ricordi, la finale dell’11 luglio ’82 contro la Germania che ci laureò campioni del mondo. Intanto avanti tutta verso questa sfida da dentro o fuori. Il tecnico spagnolo Julen Lopetegui però non si fida e non si lascia ingannare dalla sfida dell’andata a Torino, dominata. “Sarà una partita molto diversa – il suo credo – L’Italia ha sicuramente preparato cose diverse ma noi dovremo essere pronti a capire e offrire sempre il miglior volto della Spagna. Non voglio pensare a quello che faranno loro, mi interessa la Spagna e noi dovremo fare  il nostro gioco. Che è sempre lo stesso e a me la nostra prevedibilità piace, perché puntiamo e crediamo alle nostre virtù”. Ma il tema più importante toccato dal tecnico è quello del Bernabeu cui rivolge un appello affinchè remi nella stessa direzione. Quindi, l’appello, niente fischi a  Gerard Piqué: “Lo stadio sarà pieno e questa è già una grande cosa – dice Iniesta -. L’apporto del pubblico sarà trascendentale e ci aiuterà a superare eventuali momenti di difficoltà, non ho alcun dubbio”. E Ramos: “Quando abbiamo giocato al Bernabéu il pubblico ha sempre risposto alla grande, ci ha caricato e trasportato e domani sarà di nuovo così. Chi veste questa maglia merita il massimo rispetto e la cosa vale anche per Piqué, uno che per la nazionale ha sempre dato tutto. Il Bernabéu è uno scenario unico e dobbiamo remare tutti nella stessa direzione, parlare degli eventuali fischi non aiuta”. Fin qui gli spagnoli. Alle 20 la conferenza stampa di Ventura.

error: Content is protected !!
P