News

Balotelli e Snejider non spaventano Sarri: “Napoli, voglio la Champions”

Tra il Napoli e la Champions c’è l’ultimo ostacolo, quello del Nizza domani sera all’Allianz Riviera. Si parte dal 2-0 per gli azzurri di Sarri all’andata, ma il tecnico non si fida.” Dobbiamo dimenticarci dell’andata, non dobbiamo correre il rischio di avere una interpretazione alla gara che non è adatta a noi. Dobbiamo entrare in campo pensando alla singola gara, altrimenti corriamo il rischio di dimenticare di giocare il nostro calcio. Chiedo di pensare alla gara singola, portando il risultato a casa che è l’unica cosa che conta. Loro giustamente ci credono e il risultato del San Paolo lascia aperta ogni soluzione. Il Nizza è una squadra forte, una parte di responsabilità è nostra perché abbiamo sfruttato solo due occasioni quando avremmo potuto chiuderla a Napoli. Ma anche noi siamo forti e ci crediamo, veniamo qui per fare risultato a tutti i costi. Sarà dura per noi, ma sappiamo che sarà dura anche per loro”. In palio c’è la Champions e forse un’intera stagione. ” Secondo me – continua Sarri – non è una gara normale, ma è importantissima. Può condizionare l’intera stagione sotto il profilo mentale, un ko avrebbe contraccolpi anche sotto il profilo psicologico. Questa mia considerazione credo che sia quella della squadra, spero che questo ragionamento non faccia sentire la pressione ma soltanto la determinazione vista l’importanza della partita”. Il pericolo in più per il Napoli, rispetto alla gara di andata, si materializza dei nomi di Mario Balotelli e Snejider. ” Sono due nomi che parlano da soli, hanno una storia importante alle spalle. Sono ancora abbastanza giovani per incidere in una gara importante, noi dovremo essere ancora più bravi dell’andata per contenere al massimo le possibilità offensive del Nizza che sono importanti”. Sarri festeggia la centesima panchina ma preferisce guardare oltre: “A dire il vero non festeggio più nemmeno i compleanni, mi sembra di avere troppi anni. Come mi sembra di avere troppe panchine, per questo non guardo le statistiche e spero che il meglio debba ancora venire”. Unico dubbio sulla formazione, le condizioni di Dries Mertens, ma il tecnico fuga ogni dubbio. “Parlando con il medico sociale, non credo sia in dubbio. Mertens ha subito un colpo a un piede, le scarpe gli davano un po’ fastidio e l’ho spedito in palestra. La scelta è stata più mia che sua, ma parlando con lui e col dottore nessuno vede grosse problematiche”. Tradotto significa che ci sarà per un Napoli che dovrebbe schierarsi con il consueto modulo 4-3-3: Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Il Nizza di Favre opta invece per un 4-2-3-1 con Cardinale; Souquet, Dante, Le Marchand, Sarr; Seri, Srarfi; Lees Melou, Sneijder, Saint-Maximin; Balotelli. Domani, il via alle 20.45 e sull’Allianz Riviera gli occhi puntati di tutto il popolo napoletano perché la sfida di Nizza può , o meglio deve, aprire le porte della grande Europa.

error: Content is protected !!
P