News

La Roma fa festa in America: piegato il Tottenham all’ultimo respiro

Di Francesco comincia a raccogliere i primi frutti del suo lavoro. Certo, è calcio d’estate e poco attendibile, ma la Roma vista negli States contro il Tottenham è sicuramente sulla strada giusta. I giallorossi piegano (3-2) gli inglesi nella seconda gara della International Champions Cup. Roma avanti 2-0 a venti dalla fine per effetto dei gol messi a segno da Perotti su calcio di rigore e dal raddoppio firmato dal baby Cengiz Under. Emozioni e gol nella parte conclusiva del match, con glik inglesi che trovano il pari a cavallo tra l’87’ e il 91′ grazie all’uno due firmato da Winks e Janssen. Ma non è finita e ad evitare un’altra lotteria ai rigori ci ha pensato un minuto dopo il giovane Tumminiello che ha firmato il 3-2 finale. Una buona Roma soprattutto nelle geometrie e nella velocità di esecuzione. Squadra corta e con idee brillanti. Bene all’esordio Kolarov e Defrel, e con lo loro il giovane Under che ha dimostrato di avere numeri per imporsi anche in Italia, robusta come al solito la linea mediana dove Nainggolan, De Rossi e Strootman, cui si aggiungono Gonalons e Pellegrini regalano ai giallorossi uno dei reparti centrali più forti dell’intera serie A. Qualche sbavatura dietro, soprattutto in mezzo dove Manolas non ha giocato con la dovuta tranquillità ma che rimane un valore aggiunto per questa squadra che da ora in poi può solo crescere, aspettando i recuperi di tutti gli infortunati e gli ultimi acquisti di Monchi. Una bella Roma per quanto possa contare un’amichevole al 26 luglio, ma avviata sulla strada gista. Il prossimo appuntamento per i giallorossi è fissato al 30 luglio quando alle 22 ora italiana, i giallorossi al Gillette Stadium di Foxborough sfideranno i campioni d’Italia della Juventus.

error: Content is protected !!
P