News

Bacca si riprende il Milan, travolto il Chievo

Nel terzo anticipo della 27sima giornata il Milan batte il Chievo e si prende il quinto posto in classifica. Partita nel segno di Bacca nella gioia e nel dolore: doppietta pesante per il colombiano, ma che ha sulla coscienza un errore dal dischetto e diverse occasioni da goal sprecate. Per il Chievo sconfitta indolore vista la buona prestazione e la classifica relativamente tranquilla. Montella alle prese con l’assenza di Abate ritrova De Sciglio e Romagnoli in difesa, ma concede un turno di riposo a Paletta in favore di Zapata dopo la bella prova col Sassuolo. Rivoluziona anche il centrocampo perché schiera per la prima volta contemporaneamente Sosa e Locatelli avanzando sulla trequarti Bertolacci. Maran invece deve rinunciare soltanto a Hetemaj (squalificato) e lo sostituisce schierando titolare per la prima volta Gakpé come secondo trequartista affianco all’ex Birsa.
Inizia meglio il Chievo che riesce a giocare molto alto e mette in dificoltá la costruzione bassa rossonera, ma proprio nel momento migliore degli ospiti é il Milan a colpire: contropiede perfetto concluso da Bacca con grosse responsabilitá per Sorrentino. Al 42′ la nuova svolta, DeGuzman non si fa ipnorizzare da Donnarumma e segna il pareggio su un calcio di rigore molto contestato. Il Milan reagisce immediatamente e dopo nemmeno 5 minuti ha sui piedi di Bacca la possibilitá di ritornare in vantaggio: il fallo di mano di Cesar sul tiro di Locatelli é netto, ma il colombiano spara clamorosamente alto dagli undici metri.
Secondo tempo particolarmente lento e noioso grazie alla difesa ermetica del Chievo difficile da aggirare: ci prova Bacca prima e Deulofeu poi, ma mancano sempre il bersaglio. Ma i segnali che siano una serata magica per il colombiano ci sono tutti e infatti proprio lui riporta in vantaggio il Milan al 70′ da una mischia dopo un calcio d’angolo. La reazione del Chievo non si fa attendere, ma sbatte contro i guantoni di un Donnarumma ancora una volta decisivo. Partita che finisce al 80′ quando Lapadula, a differenza di Bacca, non sbaglia sul terzo rigore concesso da Maresca.
Milan quindi che scavalca i cugini e raggiunge la Lazio a 50 punti con un occhio all’Europa League distante solo 1 punto e l’altro al big match di venerdi prossimo allo Juventus stadium.
Vittorio Maria di Pietro

error: Content is protected !!
P