News

Casillas e Buffon, l’amicizia oltre il pallone

Mercoledì c’é Porto-Juventus e allora sarebbe meglio chiamarla Iker contro Gigi, Casillas contro Buffon. Due monumenti della storia del calcio dei giorni nostri, i loro incroci in Spagna-Italia ma anche in Real Madrid-Juventus.  Iker è un ragazzo semplice, come Gigi, dalla faccia pulita. Nato e cresciuto nel Madrid, un cuore Blancos, un amore spezzato all’improvviso con quelle lacrime di addio che gli hanno precluso di chiudere la sua straordinaria carriera all’ombra del Bernabeu, la sua casa. Gigi è l’anima della Juventus e Casillas è chiaro nello spiegare chi è Gigi Buffon: “Non ci sarà più in Italia uno come Buffon. La Juve parte favorita, ma a volte l’entusiasmo può farti superare i limiti. Io ho la fortuna  di avere tre anni meno di Gigi. Avevo 14 anni quando ho iniziato e lui ne aveva già 18. Lo osservavo e ne apprezzavo stile e personalità. Con Buffon siamo cresciuti insieme, abbiamo avuto carriere molto simili. Abbiamo entrambi vinto molto e spesso giocato contro. La nostra è una rivalità davvero sana: ci stimiamo molto l’un l’altro e ogni volta giocare contro di lui è un vero piacere. È un giocatore conosciuto e ammirato in tutto il mondo. Fa parte della storia di questo sport”. Ma lo stesso pensiero vale per il Gigi Nazionale che ha semnpre avuto parole al miele su Iker. “Io non scelgo tra me e Iker – ha spiegato Buffon – perché io e lui siamo semplicemente i migliori. Iker è stato un simbolo di attaccamento alla maglia madrilena e soprattutto uno dei maggiori rappresentanti del nostro ruolo negli ultimi anni. Sarà strano vederlo in campo con una maglia diversa”. Entrambi hanno vinto tantissimo in nazionale e con i rispettivi club, con Iker che rispetto a Gigi può vantare la conquista di quel trofeo, la Champions che l’italiano insegue da una vita. Mercoledì Iker bagnerà le 168 partite in Champions, per Gigi sarà la centesima di una storia scritta a pelo d’erba pronta ad arricchirsi di un altro straordinario capitolo. Comunque vada per Casillas-Buffon rimarranno in eterno. Iker dorme con i pantaloncini di Gigi, la confessione dell’ex numero uno del Real. E nessuno ha dimenticato quando nella finale europea di Kiev contro l’Italia, Casillas ha chiesto rispetto per gli azzurri. Cose da grandi. Entrambi si sono presi la scena anche fuori dal campo, visto che vivono con accanto con due giornaliste, Sara Carbonero per Iker, Ilaria D’Amico per Gigi. Nemici per una notte anzi due, amici per una vita. Il bello del calcio che quando è vero unisce.

Mascic

error: Content is protected !!
P