News

Champions. C’è Atalanta-Liverpool: Gasperini chiede strada a Klopp

 L’appuntamento è al Gewiuss Stadium di Bergamo, domani alle ore 21. C’è Atalanta-Liverpool. Nerazzurri secondi a quattro punti e meno due dai reds di Jurgen Klopp che tesse lodi per la squadra di Gasperini. “L’Atalanta è un’ottima squadra, ben organizzata e con ottimi giocatori che sanno bene cosa fare. Giocano con il loro sistema con il 100% di convinzione, è difficile da tenere a bada. So benissimo qual è stato il loro percorso e mi diverto a guardarli quando giocano. Possiamo imparare molto da loro. Sono simili al Leeds nel modo in cui sono organizzati. L’Atalanta ha dimostrato di essere brava a segnare ma anche a creare occasioni con tanti giocatori. Cercheremo di difenderci bene, conosciamo bene le loro migliori armi”, ha proseguito il tecnico degli inglesi che ha qualche dubbio sulla formazione da poter schierare: Naby Keita e Joel Matip si sono allenati a Melwood dopo la vittoria sabato sul West Ham United ma deciderà domani sul loro utilizzo. “Siamo in una situazione che dobbiamo affrontare. Sappiamo a che punto siamo. Abbiamo avuto battute d’arresto ma ci siamo ripresi. Siamo solo all’inizio della stagione, quindi non dovremmo pensare troppo a come siamo posizionati nelle diverse competizioni. Ieri è stato un recupero per alcuni e un normale allenamento per gli altri, quindi ora dobbiamo vedere come si sentono i ragazzi oggi. E’ abbastanza presto ora e non ho tutte le informazioni. Abbiamo un altro giorno per decidere”. Elogi per la squadra di Gasperini anche da parte del difensore Trent Alexander-Arnold. “E’ una squadra straordinaria. L’abbiamo visto l’anno scorso. E’ difficile scegliere uno o due giocatori, sono una forza d’attacco incredibile. Dobbiamo analizzare la loro squadra al completo”.

Gasperini incassa, sorride, ma non si fida. “I complimenti di Klopp per noi sono un grande merito, ma arriviamo alla partita di domani per misurarci con una squadra che è tra le numeri uno d’Europa e del mondo. Sarà un grande test di prestigio per capire il nostro livello. Li affronteremo con le giuste e dovute attenzioni, ma pensare di snaturare il nostro modo di giocare mi sembra improbabile”, ha aggiunto il mister nerazzurro. Circa la formazione, Gasp ha anticipato che “sicuramente De Roon e Gosens saranno fuori. Abbiamo la speranza di recuperare tutti gli altri, non ci sono delle lesioni muscolari ma solo affaticamento. Per Romero, Hateboer e Palomino ci sono chance di recupero, Djimsiti e Toloi hanno recuperato. Per noi sono fondamentali le due prossime partite – ha aggiunto Gasperini – Domani ci confrontiamo con la più forte del girone, che ha 6 punti, e per noi sarà decisivo fare punti in questi due incontri per avvantaggiarci sull’Ajax. Loro hanno qualche assenza in difesa però questo non vuol dire niente: restano una squadra forte a livello internazionale, chiunque giocherà è forte ed ha esperienza”. Convinto anche Duvan Zapata. “Sarà una partita molta difficile – ha spiegato il bomber colombiano – Dovremo essere determinati, per batterli non dovremo essere di una virgola sotto la loro intensità, questa sarà la base per avere una chance di vincere la partita. Non sarà una gara facile, parliamo di un club che ha vinto questa competizione due anni fa e lo scorso anno la Premier. Ma non sarà facile nemmeno per la loro difesa – ha concluso Zapata – Se riusciremo a sviluppare il nostro gioco potremo far loro male”.

error: Content is protected !!
P