News

L’Atalanta cala il poker all’Olimpico: travolta la Lazio

Emozioni, gol e spettacolo all’Olimpico. Quando c’è l’Atalanta è sempre così. Un film già visto, la fotocopia della sfida della passata stagione, con la sola differenza, sostanziale, che stavolta la Dea non si è fatta rimontare. E’ finita 4-1 per la banda Gasperini, travolta la Lazio. Finisce 4-1, per effetto delle reti realizzate da Gosens, Hateboer e dalla doppietta di uno straordinario Gomez. Inutile il gol di Caicedo. L’Atalanta ha tutto. La Lazio deve rinunciare a Correa, dentro Caicedo. Partono meglio i biancocelesti, ma alla prima occasione la Dea mette il muso avanti. Cross di Gomez, Hateboer di testa appoggia in area per Gosens, che da due passi non sbaglia. Alla mezz’ora l’azione si ripete in fotocopia ma a parti invertite: stavolta l’assist è del tedesco, con la difesa laziale che si fa sorprendere dall’inserimento dell’olandese, ed è 2-0. Prima dell’intervallo il terzo gol, con un diagonale vincente del Papu Gomez. Stordita la Lazio che torna in campo animata nella ripresa ripensando alla rimonta dello scorso anno: dal 3-0 bergamasco all’intervallo al 3-3 di fine partita. La riapre Caicedo che sfrutta un errore di posizionamento della retroguardia bergamasca: 3-1. Immobile si fa ipnotizzare da Sportiello, e dal possibile 3-2 al 4-1 il passo è stato brevissimo. Lo firma ancora il Papu con un sinistro incrociato sul quale può nulla Strakoska. E finisce qui, perché la Lazio accusa il colpo e comincia a pensare all’Inter, con l’Atalanta che controlla senza affanni, portando a casa una vittoria di straordinaria importanza.

error: Content is protected !!
P