News

Nations League. Domani Olanda-Italia. Mancini: “Faremo cambi, ma vogliamo vincere”

Massimo Ciccognani

Seconda giornata di Nations League, e altro impegno ad alta tensione per l’Italia impegnata domani sera alla “Johan Cruijff Arena” di Amsterdam (ore 20.45), contro l’Olanda. Mancini cambierà qualcosa nello schieramento che ha pareggiato la prima a Firenze: Donnarumma, Chiellini, Immobile e Jorginho sono le uniche certezze dell’Italia. Mancini ci va cauto. “Dovremo verificare le condizioni di tutti, ma è probabile che dovremo cambiare molti giocatori. Ci sono alcuni che hanno fatto solo due allenamenti e sono venuti in ritiro, senza neppure giocare una partita. Anche per rispetto di tutti i giocatori, non vogliamo che abbiano degli infortuni. Non è pensabile, per esempio, che Sensi giochi due partite in quattro giorni. Chiellini giocherà, così come Donnarumma e Immobile. E Jorginho”, ha chiosato Mancini che chiede alla squadra di “giocare bene, di essere propositiva, come ha tentato con la Bosnia anche se certe cose non sono riuscite, e che cerchi sempre la vittoria. A ottobre sarebbe stata forse una gara migliore sia per noi che per l’Olanda e con il pubblico ancora più bella”, ha aggiunto il ct, contento della crescita di Zaniolo e Kean. “Li ho visti molto cresciuti rispetto al passato. Credo che continuerà a essere così, sono sulla buona strada, questo mi rende felice e rende felice i loro club”. Leonardo Bonucci, da parte sua, ha sottolineato la presenza nel match di due tra i difensori più forti al mondo. “Siamo tutti fortunati a vedere incontrarsi due dei più forti difensori al mondo, Chiellini e van Dijk. Tra i primi cinque sicuramente. Interpretano il ruolo in maniera perfetta. Giorgio si dimostra tra i più forti da 10 anni”.

Fatte le dovute considerazioni, domani vedremo Donnarumma tra i pali, centrali di difesa torna la coppia bianconera Bonucci e Chiellini, a destra ballottaggio tra Di Lorenzo e D’Ambrosio mentre Spinazzola agirà sulla fascia sinistra. In mezzo torna Jorginho in qualità di regista, confermato Barella  mezzala. Il terzo uno tra Zaniolo o Locatelli, con cambio di modulo a seconda della scelta del ct. Se dovesse toccare al calciatore del Sassuolo, Zaniolo sarebbe impiegato come esterno destro d’attacco. Se invece il romanista dovesse essere schierato a metà campo, sull’esterno del reparto offensivo azzurro ci sarebbe spazio per Kean. Davanti, come detto, Immobile prenderà il posto di Belotti, mentre a sinistra confermatissimo Lorenzo Insigne.

error: Content is protected !!
P