News

Mercato. De Ligt è della Juve: all’Ajax 70 milioni. Intrigo Griezmann: l’Atletico riancia

La trattativa tra Juventus e Ajax per il trasferimento di De Ligt è in fase avanzata ma non sarebbe ancora conclusa. Il passaggio in bianconero del ventenne difensore olandese sarebbe comunque arrivato agli ultimi dettagli. L’avvenuto accordo è stato smentito dalla Juventus che lascia ancora aperta la trattativa per De Ligt. Il calciatore non seguirà l’Ajax in ritiro in Austria e rimarrà in Olanda per allenamenti personalizzati: un altro segnale che inequivocabile sul futuro del difensore della nazionale orange e, quasi sicuramente ancora per poco, dell’Ajax.

Un altro colpo è stato messo a segno dal direttore sportivo del Lecce, Mauro Meluso, e sempre in chiave Genoa come l’acquisizione del centrale difensivo Rossettini: è l’attaccante Gianluca Lapadula. Il calciatore, originario di Torino, classe ’90, giunge nel Salento a titolo temporaneo con diritto di opzione ed è già agli ordini di mister Fabio Liverani. Lapadula sarà presentato alla stampa domani mattina allo stadio di Via del Mare.

Il ds Igli Tare si è mosso per tempo, sistemando tutte le caselle prioritarie. Gli esterni con Jony dal Malaga e Manuel Lazzari dalla SPAL, la difesa con Denis Vavro dal Copenhagen. Adesso il dirigente cerca però un altro uomo in difesa, Davide Biraschi del Genoa e Martin Hinteregger dell’Augsburg sono i nomi più caldi. In mediana Yusuf Yazici del Trabzonspor è il nome per l’eventuale eredità di Sergej Milinkovic-Savic. In uscita su tutti c’è Milinkovic Savic: il Manchester United e il Paris Saint-Germain le ipotesi più accreditate. Rinnovo in vista per Joaquin Correa, può invece partire Luis Alberto: c’è il Siviglia.

Clamoroso comunicato di risposta dell’Atletico Madrid all’annuncio ufficiale diramato quest’oggi dal Barcellona in cui il club blaugrana faceva sapere di aver acquistato Antoine Griezmann, dopo che quest’ultimo si era liberato dai Colchoneros pagando la sua clausola da 120 milioni di euro. Una cifra ritenuta insufficiente dalla società bianco-rossa, che ha ribadito il concetto tramite una durissima nota: “L’importo depositato è insufficiente al soddisfacimento della clausola, in quanto è evidente che l’impegno tra il giocatore e il Barcellona è stato chiuso prima che la suddetta clausola scendesse da 200 a 120 milioni di euro, così come lo stesso Griezmann ha annunciato l’addio al club in data 14 maggio. Abbiamo già avviato le procedure che riteniamo opportune per la difesa dei nostri legittimi diritti”.

error: Content is protected !!
P