News

Il Napoli sfida il Cagliari con l’occhio già al futuro. Ancelotti: “Vogliamo continuare a vincere”

Francesco Raiola

NAPOLI Penultima stagionale al San Paolo nel posticipo domenicale fra Napoli e Cagliari. Squadre che hanno raggiunto gli obiettivi stagionali abbastanza tranquillamente, con gli azzurri che hanno raggiunto la Champions matematicamente domenica scorsa a Frosinone, mentre ai sardi di Maran , che ha rinnovato il contratto con la società di Giulini, manca un punto per la conferma in Serie A. Si preannuncia però un San Paolo semivuoto, con il conflitto curve-De Laurentiis che continua. La reazione della società non è mancata con l’aumento dei prezzi delle curve, in vendita a 35 euro. Ci sarà il minimo stagionale di presenze a Fuorigrotta. Conferenza stampa per Ancelotti a Castelvolturno che ha toccato importanti argomenti dal mercato alla formazione di domani, partendo dalla cena svolta in settimana con Raiola, De Laurentiis e Insigne: “Lorenzo vuole restare e resterà a Napoli. Non c’è mai stata alcuna volontà delle parti ad allontanarsi”. L’incontro a casa di Ancelotti prefigurerebbe ormai un ruolo da manager per il tecnico azzurro: “No, per il momento non mi interessa, mi toglie troppo tempo. La dirigenza è competente, non rubo il lavoro ad altri più capaci. A me piace allenare”. Intanto le voci di mercato avvicinano Lozano e Trippier al Napoli: “Non mi piace parlare di chi gioca ora in altri club, ma sicuramente sono elementi che stiamo valutando. Sicuramente la moglie di Trippier ha fatto bene a visitare Napoli, che è una splendida città…, noi vogliamo migliorare la rosa, l’intensità e la capacità di leggere alcune situazioni delle gare, migliorare l’esperienza. E finora nessuno mi è venuto a chiedere di essere ceduto. Quindi va bene così “. Sulla partita di domani: “Importante perché vogliamo consolidare il secondo posto, per raggiungere gli 80 punti, e chiudere bene la stagione.  La squadra sta bene, dà segnali positivi, è brillante , vogliamo continuare a vincere. Dispiace per lo stadio vuoto, ma credo non sia colpa solo delle prestazioni.  Lo stadio non era pieno nemmeno nei momenti migliori, il problema del San Paolo è molto complesso”. Recupero importante per domani: “Domani gioca Albiol dal primo minuto, ma sicuramente non avrà i 90 nelle gambe, ma la sua esperienza  e professionalità ci è mancata tantissimo”. Sul prossimo Napoli: “Continueremo a difenderci col 4-4-2, mentre in attacco avremo più ampie scelte”. Domani a Fuorigrotta arriva il Cagliari di Barella: “Gran bel giocatore, ma non rientra tra quelli sotto osservazione”. Sul caso Callejon e la maglia rifiutata a Frosinone, Ancelotti minimizza: “Josè sta bene, è tranquillo. È stato un malinteso. C’è stato un chiarimento con i tifosi, lui è tranquillo. È stato un momento di frustrazione, ma lui è il giocatore più ammirato per la serietà e l’attaccamento alla maglia tra i tifosi azzurri”. Un pensiero finale per Casillas, colpito da infarto in settimana: “Siamo tutti vicini a lui e contenti che gli è andata bene. È un grande campione, ho un ottimo ricordo di lui e lui può ancora dare tanto al mondo del calcio dentro o fuori da un campo”.

Per la formazione di domani, probabile rientro per Meret fra i pali, con Malcuit e Ghoulam in vantaggio su Hysaj e Mario Rui sulle fasce, centrali Koulibaly e Albiol. Centrocampo con Callejon e Zielinski esterni, mentre la coppia centrale sarà composta da Fabiàn Ruiz e Allan, anche se per il brasiliano resta ancora un piccolo dubbio. Se non dovesse farcela, Zielinski centrale con Younes in vantaggio su Verdi come esterno sinistra. In attacco torna Insigne titolare in coppia con Mertens, in splendida forma, in vantaggio su Milik.
Nel Cagliari di Maran, torna fra i disponibili a sorpresa Joao Pedro, che farà coppia in attacco con l’ex Pavoletti. Fuori causa invece Faragò.
Tra i pali Cragno, inseguito dalla Roma come nuovo portiere giallorosso, mentre la linea a quattro sarà formata da Srna e Pellegrini esterni, con Ceppitelli e Pisacane centrali. Centrocampo a tre con l’altro ex Cigarini, Padoin e Ionita, alle spalle di Barella, trequartista dietro le due punte Pavoletti e Joao Pedro, in vantaggio sull’ex viola Thereau.
Arbitro del match sarà il sig. Chiffi di Padova. Fischio di inizio alle ore 20.30.
error: Content is protected !!
P