News

Liga. Messi esalta il Barcellona a Siviglia

Daniele Orieti

Vittoria importantissima del Barcellona per 4-2 sull’ostico campo del Siviglia. I Blaugrana vanno sotto per ben due volte, ma Leo Messi con una stupenda tripletta e un assist per Luis Suárez, salva la squadra catalana da una brutta sconfitta, mettendo in difficoltà però gli andalusi che non trovano la vittoria da quattro partite. Non fa né sconti ne’ turnover Valverde, anzi schiera la migliore formazione a disposizione, schierando la squadra con un 4–3-3. Ter Stegen a difendere i pali, Semedo e Jordi Alba sulla linea dei terzini e con il rientro dì Umtiti al centro della difesa dopo un lungo infortunio, a far coppia con Piqué. Centrocampo a tre con Sergio Busquet a fare da regista, Rakitic e Vidal a fare legna in mezzo al campo. In attacco parte da sinistra Coutinho, a destra Leo Messi, più libero di muoversi verso il centro è come punta centrale ancora fiducia a Luis Suárez in netta crisi di gol. I padroni di casa, rispondono con un compatto 4-5-1, cercando di fare densità in mezzo al campo avendo superiorità di uomini per non far giocare la palla a proprio piacere i Blaugrana. Primi venti minuti di primo tempo dove si notano tutti gli ultimi problemi di esprimere il proprio gioco del Barcellona, squadra lenta e prevedibile, troppo spesso alla ricerca della giocata del singolo, con il Siviglia che riesce a chiudersi bene, cercando un recupero palla anche molto basso davanti alla propria porta e pronti a ripartenze velocissime. Tattica questa che funziona alla grande, per la squadra andalusa, Leo Messi perde palla al limite dell’area di rigore avversaria, parte velocissimo il Siviglia, con Ben Yedder, sessanta metri di scatto per l’attaccante che al momento giusto smarca un liberissimo Navas, che appena entrato in area Blaugrana, non si fa pregare e batte un incolpevole Ter Stegen. Il Barcellona, da grande squadra, non si abbatte, e riparte alla ricerca del pareggio, sfiorandolo prima con un colpo di testa di Vidal, parato a terra dal portiere del Siviglia. Campanello d’allarme per la squadra di casa, infatti pochi attimi dopo, palla in area di rigore di  Busquet, e Leo Messi con una stupenda mezza rovesciata al volo di sinistro trova l’incrocio e gonfia la rete. Siviglia 1; Barcellona 1. La partita dopo il gol del pareggio rimane intensa, ma nessuna delle due squadre prende il dominio del gioco. Il Siviglia alza però il baricentro di almeno trenta metri, scelta che merita la squadra andalusa che riesce a chiudere il Barcellona nella propria metà quarti, e al minuto quarantatré trova il meritato gol del vantaggio. Palla messa in dietro senza guardare dalla linea di fondo del campo da Sarabia che trova, con un po’ di fortuna uno smarcato Mercado che con un destro rasoterra sul palo lungo, infila Ter Stegen, per il 2-1, risultato che chiude il primo tempo. Inizia il secondo tempo e Valverde tecnico Blaugrana corre subito ai ripari, schierandosi con un 4-2-4 e facendo subito due cambi, fuori Semedo dentro Sergi Roberto e rimane negli spogliatoi uno spento Vidal, entra in campo Dembele. La prima occasione per il pareggio arriva proprio sui piedi del neo entrato che smarcato da Suárez al centro dell’area di rigore, liscia clamorosamente un pallone facile facile davanti al portiere avversario. Risponde il tecnico di casa Machin, ridisegnando la squadra, mettendo la difesa a cinque, cambiando i due terzini e inserendo Amadou come terzo centrale di difesa e Vázquez a rinforzare la banda sinistra.  Scelta tattica che evita problemi al proprio portiere e bloccando ancora di più un Barcellona che non riesce a trovare la verticalizzazione giusta. Partita che sembra essere sotto controllo Sivigliano, ma un errore clamoroso con i piedi del portiere del Siviglia che regala il pallone al centrocampo Blaugrana, che ne approfitta lanciando sulla destra Dembele, il quale vede subito Leo Messi al limite dell’area di rigore, l’argentino si accomoda la palla sul destro, e con un tiro all’incrocio riporta il risultato in parità, mettendo a segno l’ennesima doppietta personale, salvando per il momento nuovamente i suoi. La squadra di casa subisce il colpo del pareggio, e causa la stanchezza e forse anche la scelta tattica sbagliata del proprio tecnico, lasciando troppo campo ai catalani, al minuto ottantaquattro, arriva il gol beffa. Sempre il solito Leo Messi aggiusta tutto, il campione argentino si ritrova il pallone sui piedi su un tiro deviato dal limite dell’area di rigore, e con uno scavetto delizioso di sinistro, da pochi metri dalla porta, fa passare la palla dietro la schiena del portiere avversario mandando la sfera in rete. Siviglia 2, Barcellona 3.  Nei minuti finali arriva l’altra nota positiva della giornata per la squadra di Valverde con il ritorno al gol di Suárez lanciato splendidamente dal solito Messi, portando il risultato sul definitivo 2-4. Una tripletta fantastica,  che regala l’ennesima vittoria ai Blaugrana, su un campo difficile e in una partita diventata molto complicata. Il messaggio per gli avversari è chiaro, il Barcellona c’è e non molla nulla.

error: Content is protected !!
P