News

Serie B. Palermo per riprendere quota, Brescia per prendersi la vetta. Duri test per Pescara e Lecce

Maurizio Spreghini

Si torna a far sul serio nella cadetteria, tra venerdi e lunedi in scena le nove gare valevoli per la ventunesima giornata. Apre il sipario  il Foggia che allo Zaccheria se la vedrà  con il Crotone, lo chiude l’Hellas Verona che al Bentegodi  sfiderà il Cosenza. Nel mezzo quattro gare il sabato e tre la domenica. Riposa il Benevento. Nei piani alti la capolista Palermo a Cremona per rimanere ancora in vetta, Il Brescia, Spezia permettendo,  con l’idea dell’aggancio. Compito difficile quello dei rosanero allo Zini di Cremona che, dopo la bruciante sconfitta interna con la Salernitana, cercano nuova linfa per riprendere il cammino.  Le rondinelle tornano al Rigamonti con l’idea di far un sol boccone dello Spezia, ma di fronte troveranno una squadra lanciata verso i playoff. Subito dietro il duo di testa il Pescara e il Lecce. Gli abruzzesi  saranno in scena sul difficile campo del Livorno, in ripresa dopo qualche risultato negativo di troppo, mentre i salentini sfideranno quella Salernitana lanciata dalla vittoria di Palermo. Tra le squadre che stazionano nella zona playoff riposa il Benevento e diventa  interessante, per un possibile aggancio,  l’incontro che al Del Duca vedrà l’Ascoli sfidare il Perugia. Potrebbero anche approfittarne, visto l’impegno casalingo, Il Cittadella che sfiderà il Carpi e il Verona che attende il Cosenza. L’Ascoli troverà un Perugia in cerca di riscatto dopo la sconfitta subita al Curi ad opera del Brescia, mentre Cittadella e Verona avranno di fronte due squadre, con motivazioni differenti,  col bisogno di punti. Se il Carpi vuole allontanarsi dalla zona playout in cui staziona, il Cosenza, allo stesso tempo, vuole lasciare un solco tra se e i bassi fondi. Spetterà a Cittadella e Verona rispedirle al mittente le minacce. Nei bassi fondi il Foggia esce rigenerato dalla decisione della Corte Federale d’Appello, consistente di una  decurtazione di due punti dalla penalizzazione iniziale di otto, e con  il fanalino di coda Crotone ha la reale possibilità di allontanarsi  dalla zona rossa. Compito più complicato quello del Padova in casa del Venezia, che dovrà sudare le proverbiali sette camicie per uscirne indenne.

error: Content is protected !!
P