News

Io tifo Milan. “Carattere d’altri tempi: ora teniamoci stretto questo quarto posto”

Corrado Tamalio *

Il Milan ci prende gusto, con il solito vizio i rossoneri vanno sotto, pareggiano e in rimonta la vincono. Un segnale di un carattere e determinazione di altri tempi, di una voglia inarrivabile di raggiungere l’obiettivo del quarto posto. I rossoneri dimostrano di avere la tempra di Gattuso, sbagliano in fase di costruzione, ma acquistano in grinta e determinazione nel centrare l’obiettivo. Il Milan deve vincere nonostante assenze e stanchezza di coppa, lo pretende il popolo rossonero con 55 mila presenze a San Siro. E’ un Milan pimpante  come spesso accade, ma non concretizza, il Parma si difende e sfrutta le ripartenze, tanto che la prima nitida occasione capita al Parma con un colpo di testa di Gaglioli che da pochi passi colpisce di testa a portiere battuto, per fortuna la sfera va fuori. E’ l’unica nota del primo tempo, con la ripresa che si apre come non ti aspetti, con il gol di Inglese che gioca d’anticipo sulla difesa rossonera e la mette dentro. Ma i rossoneri non si perdono d’animo e trovano il pareggio con un gran gol dell’assatanato Cutrone. Gattuso dopo il pareggio cambia modulo con la sostituzione di José Mauri (ottima prova la sua) con Borini. E nella parte discendente del match arrivano i fuochi e il pari grazie al Var che scova un mano di Bastioni. Kessiè trasforma e a quel punto si aprono praterie con il Milan che sbaglia l’impossibile. La più vecchia e scontata legge del calcio sembra materializzarsi in pieno recupero quando Grassi si ritrova a tirare fuori davanti a Donnarumma.Sospiro di sollievo, e tre punti pesanti che proiettano al quarto posto solitario i rossoneri. Solita partita con molta sofferenza, il solito gol subito in un momento di rilassamento su calcio da fermo. Ma questo è il Milan, così è se vi pare…

* ex calciatore, tifoso Milan

error: Content is protected !!
P