News

Champions. City a valanga sullo Shakhtar. Lewandowski stende l’Aek Atene

Nel girone F il Manchester City rifila addirittura sei gol allo Shakhtar e offre una prestazione deliziosa. Dominio totale e match a senso unico. Nella prima frazione viene applicata fin dalle prime battute una notevole intensità che porta al gol prima il maestro David Silva e poi Gabriel Jesus freddo a realizzare un rigore più che dubbio. La squadra di Guardiola offre un calcio d’alta scuola condito da guizzi e accelerazioni fulminei come in occasione del terzo centro di Sterling. Il poker è ancora opera di Gabriel Jesus in versione cecchino sempre da calcio di rigore. La festa non finisce qui Mahrez è reattivo a capitalizzare l’assist di Gundogan e poi ancora Gabriel Jesus in grande spolvero firma la sua tripletta personale con un tiro chirurgico. I Citiziens dovranno ora dimostrare di aver fatto il definitivo salto di qualità in Champions quando arriveranno le sfide da dentro o fuori dove spesso gli inglesi hanno steccato. Non va trascurato un piccolo (si far per dire) particolare. Guardiola riabbraccerà un giocatore sensazionale come Kevin De Bruyne. Incredibile quanto successo invece nella sfida tra Lione ed Hoffenheim. I francesi che si portano in vantaggio con gli acuti di Fekir e Ndombele, si fanno recuperare dai tedeschi che in inferiorità per l’espulsione di Nuhu compiono l’impresa. Kramaric e al 92’ Kaderabek fissano il punteggio sul 2 a 2. Discorsi qualificazione riaperti.

Nel girone E il doppio ruggito di Robert Lewandowski stende l’Aek Atene. Il polacco sigla il gol che sblocca la gara da calcio di rigore e poi nella ripresa è abile ed astuto a raddoppiare. I greci si presentano con personalità all’Allianz Arena provando a non farsi schiacciare troppo. Gradualmente emerge la qualità dei bavaresi ed una maggiore tecnica e forza fisica permette ai tedeschi di prevalere seppur. La squadra di Kovac rimane al comando del girone ma almeno in questo momento nonostante la tenuta del campo, sembra una casella dietro alle favorite. Va detto che con gli ottavi inizia un’altra competizione dove l’esperienza a giocare a certi livelli unita allo spessore dei calciatori fa la differenza. Ingredienti che certamente non mancano al Bayern Monaco. Nell’altra partita l’Ajax riacciuffa il Benfica. Tadic nella ripresa servito deliziosamente dal talentino Ziyech risponde a Jonas. Per i lusitani si fa dura la qualificazione mentre i lanciare già dalla prossima sfida contro l’Aek potrebbero festeggiare il passaggio del turno.

error: Content is protected !!
P