News

Premier. Sorride Mourinho: lo United doma un piccolo Leicester (2-1)

Inizia con una vittoria la stagione dello United. All’Old Trafford la sblocca Pogba su calcio di rigore. Poi nel finale  il raddoppio firmato da Shaw (83′) . Inutile in pieno recupero il gol della bandiera di Vardy. Esulta Mourinho dopo un’estate assai travagliata. In tribuna c’è il ct Soutgate, con Mourinho che assegna a Pogba la fascia di capitano. Tre minuti bastano e avanzano per indirizzare la partita:  tiro di Sanchez intercettato con la mano in area da Amartey, è rigore che il campione del nondo Pogba trasforma con un tiro che s’insacca sotto la traversa, nulla da fare per Kasper Schmeichel. United in vantaggio. Primo tempo noioso, senza guizzo, gioco farraginoso, lento, prevedibile. Il Leicester non è l’avversario giusto per mettere in difficoltà uno United altrettanto compassato e privo di idee. Partita che va avanti stancamente anche nella ripresa, senza cambi di marcia. E così a 15 dalla fine ci provano gli ospiti con Gray, gran destro, bravo De Gea a chiudere. Lo United capisce che rischia troppo e prova ad accelerare e al minuto 83 Mata lancia Shaw, con l’esterno basso dello United che si beve il suo angelo custode e di sinistro trova la coordinazione giusta e fredda Schmeichel: 2-0. Partita in ghiaccio, con il Leicester che prova a riaprirla con la forza della disperazione e ci riesce grazie a Vardy che batte De Gea con un colpo di testa sottomisura. Il Leicester si accende all’improvviso, ma è troppo tardi perché a stretto giro arriva il fischio finale. Sorride Mourinho, lo United non brilla, tutt’altro, ma conquista i primi tre punti, d’oro, della stagione.

 

error: Content is protected !!
P