News

Francia e Croazia, fate il vostro gioco: c’è il palio il titolo mondiale

dall’inviato Massimo Ciccognani

MOSCA Si alza il sipario sull’ultimo atto del Mondiale: domani alle 17 italiane c’è Francia-Croazia. Benvenuti al Luzhniki Stadium, che un tempo si chiamava stadio Lenin con la grande statua dello statista protagonista della Rivoluzione d’Ottobre che campeggia all’ingresso principale dell’immenso complesso sportivo moscovita. Sarà questo il teatro della sfida di domani, in palio il titolo di Campione del Mondo, una partita mai come le altre, capace di regalare emozioni uniche e sensazionali. Stasera si scrive un’altra pagina di storia: da una parte la Francia, dall’altra la Croazia, nazioni diverse ma entrambe con un unico obiettivo comune, alzare al cielo di Mosca il trofeo che da sempre è il sogno di ogni calciatore. La Coppa del Mondo è lì, pronta all’ingresso in campo delle due squadre. Occhio alla scaramanzia, non guardarla e non toccarla, non porta bene. Sogni che domani sera per l’una o per l’altra, diventeranno realtà. La Francia vuole il secondo titolo e alla faccia della scaramanzia (che ha già pagato a Euro 2016) ha fatto preparare la magia celebrativa. Croazia per la prima volta ad un passo dal sogno, il sogno di un paese piccolo che per numero di abitanti non supera Roma, ma col cuore gonfio d’orgoglio, l’orgoglio di calciatori pronti a far esplodere di gioia il loro popolo.

QUI FRANCIA Didier Deschamps  conferma in blocco la formazione che in semifinale ha battuto il Belgio. La Francia giocherà con l’ormai collaudatato 4-2-3-1 che in partenza sarà 4-3-3 ma modulabile in corso d’opera con Lloris tra i pali, difesa a quattro composta da Pavard, Varane, Umtiti ed Hernandez. Pogba e Kantè centrali con Matuidi a spaziare tra le linee accanto alle frecce Griezmann e Mbappé con Giroud terminale offensivo.

QUI CROAZIA L’ultimo allenamento dei croati ha sciolti ogni dubbio. Dalic giocherà con uno speculare 4-1-4-1. Il dubbio che riguarda Ivan Perisic, autentito trascinatore contro l’Inghilterra, infortunato nell’ultimo match ma dovrebbe essere risolto e l’esterno regolarmente in campo. L’interista agirà nel tridente offensivo accanto a Rebic, Modric e Rakitic alle spalle di Mario Mandzukic. Tra i pali c’è Subasic, linea difensiva con Vrsaljko, Lovren, Vida e Strinic, con Brozovic al quale Dalic affida la copertura del centrocampo.

Queste le probabili formazioni (Stadio Luzhniki, ore 17)

Francia (4-3-3): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi; Giroud. Allenatore: Didier Deschamps;

Croazia (4-1-4-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Brozovic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic. Allenatore: Zlatko Dalić

Arbitro Nestor Pitana (Arg)

error: Content is protected !!
P