News

Gruppo G. Inghilterra, niente calcoli: battere Panama per conquista gli ottavi

Per chiudere definitivamente i conti e conquistare la matematica qualificazione agli ottavi di finale, domani tornerà in campo l’Inghilterra che sulle rive del Volga dovrà battere Panama e raggiungere il Belgio in vetta alla classifica del girone G. In ottica qualificazione è fondamentale vincere per non rischiare brutte sorprese, in ottica primo posto potrebbe invece bastare anche un pareggio ma sarebbe necessario poi battere il Belgio. Già, perchè i diavoli rossi hanno immagazzinato una differenza reti impressionante in virtù della vittoria di oggi con la Tunisia, per questo a meno che l’England non batta Panama con 6 gol di scarto, ai Tre Leoni non basterà il pareggio per chiudere in testa il Gruppo G. Naturalmente tutti gli occhi puntati sulla nazionale inglese. Morale alle stelle dopo la doppietta di Kane alla Tunisia, una vittoria arrivata in extremis, una vittoria che ha emozionato il popolo britannico. Forse non era l’avversario più ostico del mondo, ma serviva scacciare i fantasmi del passato, serviva partire col piede giusto, serviva respirare un’aria diversa. E così è stato, adesso gli ottavi sono alla portata. “E’ importante che i miei giocatori abbiano capito cosa significhi vincere per la propria patria in una competizione come questa – spiega Southgate – siamo giovani, ma dal livello espresso fin qui penso che questa squadra abbia tutte le carte in regola per dimostrare le proprie potenzialità. Vincere con la Tunisia in quel modo è stato fondamentale, abbiamo dimostrato la pazienza delle grandi squadre. E proprio da qui dobbiamo partire per costruire il nostro mondiale, è stata una vittoria che rimarrà nei nostri ricordi”. A proposito di Southgate, il commissario tecnico della Football Association ha riportato una lussazione alla spalla destra in settimana, infortunio subito durante una corsa nelle vicinanze del suo centro sportivo. Il tecnico ci scherza su, mostrando tutto il suo british humour: “Meglio a me che ai miei ragazzi, vorrà dire che non potrò più esultare come prima!”. Domani Southgate ripartirà dal suo 3-5-2, un modulo non propriamente congenito alle caratteristiche dei suoi ragazzi, ma un modulo che regala densità nella propria metà campo. Henderson potrà prendere in mano la squadra e impostare l’azione, protetto da 3 centrali. A centrocampo Alli favorito su Loftus-Cheek, davanti Rashford insidia Sterling. Raheem mezza punta del 3-5-2 non ha brillato, non è il suo ruolo, non riesce a trovare spazi necessari per esprimere i suoi spunti. Per questo meglio optare per una seconda punta vera e propria, per caricare l’artiglieria pesante. Domani l’England affronterà Panama, tanto la matricola esotica più affascinante quanto purtroppo tecnicamente la compagine peggiore dell’intera manifestazione: per questo niente calcoli, Trafalgar Square vuole la goleada.

error: Content is protected !!
P