News

Gruppo A. Russia agli ottavi, devastato l’Egitto (3-1)

Francesco Raiola
Primo verdetto del mondiale 2018 ed è la Nazionale padrona di casa a decretarlo. Russia qualificata agli ottavi di finale. Vince 3-1 contro un Egitto ancora una volta sfortunato che subisce il primo goal su autorete e subito dopo  va in tilt subendo altri due gol in rapida serie e regala così ai russi il lasciapassare per la qualificazione. Non c’è stavolta Zar Vladimir sulle tribune di San Pietroburgo ad accompagnare la Russia, ma c’è una intera nazione pronta a trascinare gli undici di Cherchesov a battersi contro l’Egitto per una prima storica qualificazione della Russia agli ottavi di finale di un campionato del mondo , dopo la risoluzione dell’Unione Sovietica.  L’allenatore russo conferma le previsioni della vigilia, facendo un unico cambio in attacco inserendo la torre Dzyuba, in rete contro gli arabi all’esordio entrando in partita in corso al posto di Smolov.  Confermato il bomber per caso Cheryschev e ovviamente la stella Golovin. Anche Cuper conferma le scelte previste alla vigilia, inserendo per il debutto mondiale l’attesa stella del Liverpool,  Momo Salah, pronto a trascinare i faraoni.  Pronti via ed è l’Egitto che prova a fare la partita, ma trova sicuramente maggiori difficoltà ad impostare la manovra avendo un centrocampo poco tecnico. Prima occasione per la Russia al 5′ con l’Egitto che sbaglia l’impostazione della manovra in uscita , ruba palla Golovin che tira di poco fuori dal limite dell’area di rigore. Giocatori che sentono l’importanza della posta in palio e il gioco ne risente. Al quarto d’ora si fa vedere l’Egitto dalle parti di Akinfeev con un paio di corner consecutivi che creano scompiglio in area ma senza creare veri problemi alla retroguardia russa. In minuto dopo arriva la prima conclusione egiziana con Trezeguet con un piatto a giro di destra che si spegne di poco oltre il palo.  Risponde tre minuti dopo Cheryschev con un gran tiro da fuori che si spegne si poco sulla traversa.  Alla mezz’ora brivido per la Russia: gran cross di esterno di Trezeguet al centro per Salah che viene anticipato di un soffio da Zhirkov in calcio d’angolo. Buona occasione ancora per Momo Salah al 41′ che servito da Said appena dentro l’area si porta la palla sul sinistro ma la conclusione lambisce il palo.  Primo tempo con poche emozioni che ai chiude con il risultato ancora a reti bianche.  Ripresa che inizia subito con la svolta. Azione arrembante della Russia, batti e ribatti con Golovin che prova la conclusione da fuori area , ma è un tiro sballato che però Fathi devia clamorosamente nella propria porta con El Shenawy totalmente incolpevole .  Egitto sotto di un goal con la strada per il ritorno a casa spianata. L’Egitto prova a reagire furiosamente e Salah va vicino subito al pareggio ma il suo tiro a botta sicura è rimpallato in angolo da Fernandes.  Ma al 58′ la Russia raddoppia: azione splendida di Samedov sulla sinistra che trova alla perfezione Cheryschev che con il giusto movimento penetra in area e batte El Shenawy. Terzo goal nel mondiale per il centrocampista del Villareal, partito addirittura come riserva di Dzagoev,  infortunatosi dopo pochi minuti nella partita di esordio. L’Egitto è sotto choc e al 62′ arriva il terzo goal. Dzyuba contrasta e ruba palla ad un incerto Hegazy e di potenza batte di destro il portiere egiziano. Cuper prova subito a cambiare qualcosa inserendo il più offensivo Warda per Elneny. Al 65′ Egitto vicino al goal della bandiera con Trezeguet che servito bene da Salah, non è preciso e conclude di poco fuori. Un minuto dopo secondo cambio per Cuper, con Sobhi per Trezeguet. Al 71′ calcio di rigore per l’Egitto: Salah subisce fallo appena dentro l’area dopo uno stretto uno due con Mohsen. L’arbitro con l’ausilio del Var concede il penalty. Lo stesso Salah si presenta sul dischetto e trasforma per il 3-1. Cambia anche Cherchesov: fuori i due goleador di giornata Cheryschev e Dzyuba dentro Kuzyayev e Smolov.
Ultimo cambio per Cuper all’81 con il cambio fra i due centravanti: fuori Mohsen dentro Kahraba. Egitto che prova il forcing finale alla ricerca del gol che riaprirebbe il match e Cherchesov corre ai ripari inserendo Kudryashov per uno stanco Zhirkov. Ma anche Salah è allo stremo e a tre minuti dalla fine sbaglia da posizione centrale la conclusione del possibile 3-2. Non c’è più storia nonostante i 4 minuti di recupero con la fine del match che vede cosi la Russia qualificata agli ottavi di finale, mentre l’Egitto per non considerarsi già eliminato deve sperare in una improbabile impresa dell’Arabia Saudita contro l’Uruguay domani pomeriggio. Da decidere ovviamente chi sarà la prima del girone nello scontro diretto che vedrà opposto proprio i padroni di casa contro la Celeste di Cavani e Suarez.
L’amarezza di Momo Salah
error: Content is protected !!
P