News

Spal ad un passo dalla salvezza, Chievo nei guai. Poker Crotone al Sassuolo

Lotta affascinante e avvincente quella per la salvezza. Se il Benevento è già retrocesso ed il Verona ha un mezzo piede in B, i discorsi relativi al terzultimo posto sono più che aperti. Nella zona bassa della classifica, a -3 giornate dalla fine vittoria pesantissima e preziosa della Spal che inguaia le veronesi. Al Bentegodi la squadra di Semplici ribalta il match vincendo 3 a 1 contro l’Hellas. I padroni casa vanno prima in vantaggio con Valoti ma poi l’autogol di Fares, ed i gol di Felipe e Kurtic capovolgono il risultato. Alla squadra di Pecchia serve un mezzo miracolo per rimanere in serie A. La Spal si porta a 32 punti superando il Chievo a quota 31 (che questa mattina ha esonerato Maran) scivolato al terzultimo posto. Vittoria importante anche per il Crotone che batte 4 a 1 il Sassuolo nel match delle 12 e 30 all’Ezio Scida. Gli uomini di Walter Zenga (che festeggia il suo cinquantottesimo compleanno al meglio) con grande determinazione ed abnegazione strappano tre punti d’oro. Le doppiette di Trotta (migliore in campo) e di Simy in un ottimo momento di forma (5 gol nelle ultime 5) trascinano i calabresi a quota 34 punti in classifica. Prossima settimana 90 minuti di fuoco in trasferta contro il Chievo per la permanenza in A. Per gli emiliani si sblocca Domenico Berardi a secco da gennaio nella trasferta contro il Toro. Il numero 25 dei nero verdi capitalizza il rigore procurato da Politano battendo Cordaz. Il Sassuolo si ferma a 8 risultati utili consecutivi rimanendo a 37 punti.

Ottiene un punto Tudor all’esordio sulla panchina dell’Udinese smuovendo di poco la classifica per i bianconeri ma che quanto meno interrompe la striscia di 11 sconfitte consecutive. 3 a 3 al Vigorito. Dopo l’espulsione di Cataldi, Coda porta in vantaggio le streghe su calcio di rigore. Lasagna toglie inizialmente le castagne dal fuoco per i bianconeri con una doppietta capovolgendo il risultato. In extremis è Sagna al primo gol in A a pareggiare i conti. L’Udinese non riesce più a vincere, i friuliani scivolano a -2 dal Chievo.

Si fa dura per il Cagliari sconfitto a Marassi 4 a 1 dalla Samp. La Samp. La squadra di Giampaolo strapazza la squadra di Lopez rimanendo sulla scia del treno verso l’Europa League a -3 dal settimo posto occupato dal Milan (vittorioso a Bologna). I sardi ora a -2 dal Chievo hanno di fronte un calendario davvero complesso a partire già dalla prossima gara contro la Roma in casa. A segno per i blucerchiati Praet, Quagliarella, Kownacki e Ramirez. Da registrare l’errore dal dischetto di Quagliarella che comunque raggiunge i 19 centri in campionato, uscito ad inizio ripresa per un problema muscolare. Il solito Pavoletti a siglare il gol della bandiera. Agli Atleti Azzurri d’Italia l’Atalanta risponde presente a Milan e Samp, la squadra di Gasperini si impone 3 a 1 sul Genoa grazie alle reti di Barrow, Cristante e Ilicic. Di Veloso il gol degli ospiti. Aspettando la Fiorentina di scena alle 18 contro il Napoli, anche la lotta per arrivare in Europa League come quella relativa allo Scudetto, alla Champions e alla salvezza si prospetta avvincente e suggestiva.

error: Content is protected !!
P