News

Frenata Juve a Ferrara: un’indomita Spal inchioda i campioni

Flavio Napoleoni

Un’ottima Spal ferma sullo 0 a 0 la capolista Juve che sale momentaneamente a +5 sul Napoli che domani sera ha l’opportunità, battendo al San Paolo il Genoa, di portarsi a meno  dai campioni. La 29′ giornata di campionato vede la Spal ospitare al Paolo Mazza i campioni d’Italia. Allegri opta per il 4-2-3-1 con Buffon tra i pali, De Sciglio largo a destra, Chiellini e Rugani coppia centrale e Asamoh confermato largo a sinistra. A centrocampo la coppia Pjanic e Matuidi con il trio Alex Sandro, Dybala e Douglas Costa ad  agire alle spalle di Higuain. Semplici, al contrario, sceglie un 3-5-2 con Meret in porta, Cionek, Vipari e Felipe in difesa. Centrocampo composto da Lazzari, Grassi, Schiattarella, Kurtic e Filippo Costa. In attacco il duo Antenucci Paloschi. Parte con veemenza la squadra di casa, Juve a controllare. Al 10′ Douglas Costa parte in velocità seminando la difesa della Spal, passaggio in verticale per Alex Sandro che non riesce a calciare a rete per l’intervento di un difensore. Al 17′ tiro da fuori di Dybala che non prende il giro e va fuori con Meret fermo a guardare. Gioco che si svolge prevalentemente a centrocampo. Tanto possesso palla per le due squadre ma poche le emozioni da gol. Al 45′ Dybala si conquista una posizione dalla sua mattinella preferita, esecuzione quasi perfetta che finisce però, di un soffio sopra la traversa. Primo tempo che si conclude sullo 0 a 0. Al 50’ va alla conclusione Douglas Costa dopo essersi accentrato, bravo Meret a deviare. Al 64′ primo cambio Juve, fuori Asamoah e dentro Mandzukic con Alex Sandro che si abbassa sulla linea dei difensori. La Spal abbassa il baricentro  e la Juve aumente il pressing alla ricerca del gol che sbloccherebbe il risultato. Al 80′ Chiellini chiama il cambio per infortunio, Allegri manda in campo Barzagli. Un minuto dopo fuori anche Paloschi per la Spal e dentro Everton Luiz. Ormai si gioca ad una porta sola. Juve in costante pressing e Spal arroccata nella propria area in difesa del pareggio. Al 82′ Allegri effettua l’ultimo cambio, esce Matuidi e dentro Bentancur. Al 82′ fuori il capitano della Spal Antenucci e dentro Floccari. Il risultato non cambia più. Juve poco incisiva che non va oltre il pari a Ferrara. Domani ghiotta occasione per il Napoli che battendo il Genoa può portarsi a meno due dalla Juve.
error: Content is protected !!
P