News

Napoli per cancellare Juve e Champions: con la Fiorentina esame di maturità

Francesco Raiola

NAPOLI Esame di maturità e crocevia fondamentale per il campionato del Napoli la partita di domani alle ore 15 al San Paolo contro la Fiorentina di Pioli. Il Napoli ci arriva dopo le due sconfitte consecutive contro Juventus, che ha fatto molto male, e quella indolore contro il Feyenoord in Champions League.  Non parla nessuno in casa Napoli, ma tiene banco il caso Insigne, tenuto a riposo in Olanda, dopo il risentimento al pube riacutizzatosi durante la sfida di venerdì contro la Juventus. Le ultime indiscrezioni parlano di un Insigne deciso a partecipare alla gara contro i viola, ma non dovrebbe essere rischiato dal primo minuto. Titolare dovrebbe essere ancora Piotr Zielinski, in rete in Olanda. A centrocampo torna Jorginho dal primo minuto con Allan e Hamsik. In difesa esterni Hysaj e Mario Rui con Koulibaly e Albiol titolari, con Chiriches che preme per un posto, considerata anche la brutta partita dello spagnolo a Rotterdam. Complice la politica dei bassi prezzi attuata dalla società, si aspettano oltre i 40.000 spettatori domani al San Paolo, pronti ad accogliere la richiesta di supporto della tifoseria avanzata da Ghoualm sui social network.  Nella Fiorentina, in netta ripresa rispetto ad inizio campionato, consueta conferenza stampa tenuta da Pioli. “Non credo agli azzurri in crisi. Anzi, con la Juventus è stata battuta da un episodio, brava a colpire in un momento di difficoltà. Ma domani mi aspetto il solito Napoli intenso e convinto e noi dovremmo stare molto attenti. Non se giocherà Insigne, ma non c’è solo lui, il Napoli ha una rosa di altissimo livello”. Sul momento della Fiorentina: “Non so se questo è il nostro momento migliore, ma stiamo lavorando benissimo, stiamo crescendo e spero di fare continuità questo lavoro. Di fronte avremo comunque una grande squadra che vorrà reagire come tale ad una sconfitta immeritata.” Pochi dubbi di formazione per Pioli che verrà al San Paolo col tridente, composto da Thereau, Simeone e Chiesa, oggetto del desiderio di Aurelio de Laurentiis.  Arbitro della gara sarà Fabbri di Ravenna.

error: Content is protected !!
P