News

Derby di Genova sotto l’acqua. Genoa per scacciare la crisi, Samp per decollare

Ci siamo, stasera è di nuovo derby. E quello della Lanterna è sempre speciale. E’ l’edizione numero 115. Interessi altissimi, con Juric che si gioca la panchina e Giamapolo che invece sogna una notte magica. Rischio pioggia su Marassi con Genova che teme nuovi allagamenti. Ne sa qualcosa la Samp che ha visto rinviare il match con la Roma per il rischio maltempo. Ma stasera si gioca. E allora, sotto a chi tocca. Samp sesta con 20 punti alle spalle della Roma che ha 24, ma come detto, debbono recuperare lo scontro diretto rinviato per rischio pioggia. Genoa penultimo con sei punti al pari del Verona e con alle spalle il solo Benevento. Interessi altissimi, dicevamo, con la Samp che vuole scalare la classifica e continuare a dare un senso alla sua stagione, ma il Genoa non può continuare a fallire. Stasera deve vincere, per salvare la panchina di Juric (in caso contrario la sosta potrebbe portare all’esonero) e per riprendere quota in una classifica al momento deficitaria. Ingredienti essenziali e giusti per una sfida di altissimo livello e dalle tante emozioni che Genoa e Samp, come da tradizionale, vogliono regalare.

QUI GENOA Il Grifone non vive un momento florido ma Ivan Juric appare tranquillo. “Abbiamo lavorato bene e con tranquillità, abbiamo determinazione e vogliamo vincere. Siamo carichi. Non è l’ultima spiaggia per noi, il campionato è appena cominciato. Siamo serenamente arrabbiati, pensiamo solamente alla vittoria. Samp? Sarà il solito Genoa di sempre”. La ricetta per vincere il derby è chiara: “Voglio un Genoa più cattivo davanti alla porta e nella nostra area di rigore. Questa partita può cambiare la storia del nostro campionato. La squadra può farcela con determinazione e concentrazione. E’ una gara unica in cui la classifica non conta molto, è una partita a sé come una finale di Champions. Quando a questo punto della stagione ti trovi ad avere solo sei punti è meglio stare zitti e lavorare tanto”. Sulla formazione: “Giocheremo come al solito, i ragazzi sono tutti pronti a parte Spolli e Palladino. Lapadula? Penso che partirà titolare”.

QUI SAMP “Il derby è una partita unica, che ti fa vivere sensazioni non replicabili. E come tale va giocata”. Marco Giampaolo non la pensa come quegli allenatori che sostengono che ogni partita è uguale alle altre. Vale sì sempre tre punti, ma un derby è un derby e non ne vanno sottovalutati tutti gli aspetti che fanno da contorno: rivalità cittadina in primis. “Sappiamo che è una partita sentitissima per la tifoseria e per l’ambiente, però non dobbiamo tradire il nostro stile e i nostri principi di gioco, facendoci trascinare dall’andamento della gara”, ha spiegato Giampaolo in conferenza stampa alla vigilia dell’anticipo di domani sera con il Genoa di Ivan Juric. Guardando la classifica il pronostico è tutto dalla parte dei giocatori blucerchiati, il Grifone è in difficoltà, ha preparato in ritiro una sfida che potrebbe essere decisiva per il futuro del tecnico croato. “Le classifiche non scendono in campo – avverte l’allenatore blucerchiato -, non vincono né perdono. E per di più nei derby le differenze si annullano: contano le emozioni e la lucidità. Affronteremo comunque una squadra che ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto: i 6 punti attuali non rispecchiano il valore della rosa del Genoa, che è di ottimo livello”. Tutto condivisibile, ma resta il fatto che la Sampdoria è la grande favorita al fischio d’inizio dell’anticipo di domani sera. “Noi scendiamo in campo per vincere, se ci accreditano da favoriti ci prendiamo anche questa responsabilità”, dice sereno Giampaolo che non vede l’ora di godersi lo spettacolo che il Ferraris garantisce sempre in un derby della Lanterna che almeno sugli spalti è tra i più belli d’Europa e che, almeno per il calendario, il Genoa giocherà in casa. “Appena scenderanno in campo, i ragazzi guarderanno alla loro sinistra – dice il tecnico doriano riferendosi alla curva Sud – e poi via…Il derby è la partita delle partite e non c’è regalo più grande per ambiente e tifosi che vincerlo”. Chiusura con un piccolo desiderio da rivelare: “in panchina c’è troppa tensione per godersi la partita, un giorno mi piacerebbe vederla nella Sud”.

ULTIMISSIME La situazione meteo è in continua evoluzione. L’ultimo bollettino è previsto per le ore 18 di oggi. Il rischio rinvio è una eventualità piuttosto remota, ma lo scenario meteorologico, oltre ad avere per natura molti margini di imprevedibilità, dovrebbe volgere al peggio nelle ore subito successive. Tutto però lascia prevedere che il derby si giochi regolarmente. Il calcio d’inizio è fissato per le 20.45 di stasera. Tutto esaurito a Marassi. Arbitra Irrati di Pistoia, il fischietto che non piace nè ai genoani nè tanto meno ai doriani per episodi legati al passato. Il resto lo scopriremo più tardi. Genoa e Samp, fate il vostro gioco.

error: Content is protected !!
P