News

Roma, il massimo col minimo sforzo

Daniele Orieti

Roma senza italiani negli undici titolare stasera in uno Stadio Olimpico semivuoto contro il Crotone e con l’esordio stagionale per l’esterno destro di difesa Karsdorp. Roma molto giovane in campo ma con l’esperienza dei vari Kolarov, Gonalons e Dzeko. Giallorossi in partenza con il classico 4-3-3 con Allison confermato a difendere i pali, sulla linea di difesa sulla destra Karsdorp, coppia centrale Fazio- Moreno, sulla sinistra Kolarov. A centrocampo il trio Gonalons, Nainggolan, Gerson. In attacco con Perotti sulla sinistra, Under sulla banda destra e Dzeko punta centrale. Risponde il Crotone di De Nicola con un semplice 4-4-2. Inizia fortissimo la Roma ma soprattutto Kolarov vola sulla sinistra. All’ottavo minuto sfiora un eurogol con un tiro fortissimo di esterno sinistro che sfiora l’incrocio dei pali. Un minuto dopo, altra scorribanda sulla fascia di Kolarov, entra in area di rigore ma viene atterrato in maniera fallosa. L’arbitro fischia la massima punizione. Sul dischetto si presenta lo specialista Perotti che non sbaglia. 1-0 Roma. I giallorossi non si fermano, Kolarov non si ferma. Al diciassettesimo punizione da posizione defilata sulla sinistra, il terzino bosniaco sulla palla, tiro con l’interno del piede sinistro, palla che va a finire sul palo, il decimo legno della stagione. Al ventesimo momento di distrazione della difesa romanista, Karsdorp si fa anticipare, e il Crotone con  Nalini sfiora il pareggio con colpo di testa ravvicinato. Non succede molto per almeno venti minuti, giallorossi padroni della partita grazie anche ad un infinito possesso palla, Crotone in dieci davanti al proprio portiere. Al quarantaquattresimo Dzeko va vicino al 2-0 con un colpo di testa su cross dalla sinistra di Perotti. Senza minuti di recupero, l’arbitro Manganiello manda tutti sotto la doccia sul risultato di 1-0. Inizio di secondo tempo sempre con la squadra di Di Francesco padrona del campo. All’ottavo minuto botta terrificante di sinistro di Dzeko che va a finire sull’incrocio dei pali, undicesimo in stagione. Passano due minuti, altra azione dalla sinistra di Kolarov che crossa basso per Dzeko che sfiora il gol con un rasoterra di sinistro sul primo palo, ma trova pronto il portiere del Crotone  Cordaz. Al settantesimo primo cambio per Di Francesco fuori Under, dentro Defrel al rientro in campionato. Primi venti minuti non bellissimi della Roma, che non riesce a trovare l’ultimo passaggio e con il Crotone che prova a guadagnare metri in campo alzando un po’ la linea di difesa e di centrocampo. Il mister della Roma cambia ancora, fuori Gerson, al suo posto Pellegrini al minuto settantaquattro, più adatto agli inserimenti senza palla. Al settantunesimo Defrel con un preciso sinistro dal limite sfiora il primo gol stagionale dopo uno scambio di palla rapido fuori dall’area di rigore con Perotti. Per gli ultimi dieci minuti di partita, Di Francesco prova l’ultima carta giocabile, inserendo Florenzi (ex Crotone) in cambio di Karsdorp sulla fascia destra. Anche mister De Nicola approfitta di tutti i tre cambi inserendo per ultimo l’attaccante Aristóteles. Iniziano i minuti di recupero ( quattro) e da calcio d’angolo arriva l’occasione per il pareggio per il Crotone ma sul tiro di Trotta Allison si fa trovare pronto. Finisce la partita con l’ennesima occasione per Dzeko ma per questa partita rimane a secco: 1-0 il risultato finale con tre punti fondamentali per i giallorossi.

error: Content is protected !!
P