News

Samp per confermarsi, Roma per ripartire. Ma a Genova c’è il rischio rinvio per pioggia

Ritorna il campionato ed è subito verifica sostanziosa per la Roma che domani sera scende in campo (20.45) a Marassi contro la lanciatissima Sampdoria. Blucerchiati a punteggio pieno con 6 punti, giallorossi un gradino sotto con 4 punti ed è innegabile che la sfida di domani, meteo permettendo, rappresenta un importantissimo banco di prova. La Roma prova a ripartire dopo il 3-1 dell’Olimpico contro l’Inter che Di Francesco non ha ancora digerito.  “Abbiamo un po’ smaltito la sconfitta contro i nerazzurri che reputo immeritata – ha spiegato il tecnico giallorosso – anche se è inutile guardarci alle spalle. Dobbiamo guardare avanti, alla Samp che è un avversario tosto, con grande capacità di verticalizzazione.  Hanno vinto due partite anche soffrendo, ma sono stati bravi. Una squadra ben  organizzata guidata da un allenatore molto bravo”. Qualche problema di formazione per il tecnico che dovrà rinunciare all’ex doriano Schich, anche se quasi certamente si rivedrà Florenzi. Riposo per De Rossi e spazio per Gonalons.  “Florenzi potrebbe essere schierato dall’inizio, così come Bruno Peres, che ha recuperato dall’infortunio. Alessandro l’ho visto bene e mi ha dato sensazioni molto positive. Quando a De Rossi, non è più un ragazzino e i tempi di recupero si allungano. Gonalons è anch’egli un titolare, si è inserito bene e potrebbe essere il titolare domani. Dispiace per Schich che ha avuto un problemino in allenamento. Eseguirà una risonanza e lo valuteremo per la prossima gara. Il ceco è uno che tatticamente fa le cose migliori quando parte da centrodestra ed è lì che ci serve. Nessun dubbio tattico, so cosa fare. Così come Defrel che quando è arrivato al Sassuolo mi dicevano che non poteva fare l’attaccante, poi in due anni ha fatto 23 gol. Il lavoro paga e pagherà anche con Schick a prescindere dal ruolo”.  L’ultima la riserva a Francesco Totti che ha iniziato il corso allenatori. “Si è già presentato nello spogliatoio a spostare le pedine sulla lavagna. Anche lui vuol giocare col 4-3-3. Fa bene a fare questo percorso perché avrà l’opportunità per capire meglio cosa fare da grande. L’unica cosa che mi sono sentito di dirgli, è di fare tutto con con grande passione e di non sentirsi mai arrivato. Ma Francesco è intelligente e non farà mai questi errori”. Di fronte alla Roma la Samp di Marco Giampaolo forte di un inizio lanciato. Ma domani la prova della verità, come ha sottolineatolo stesso tecnico doriano. “Veniamo da due vittorie, il morale è buono e quindi si riesce a lavorare bene – ha spiegato Giampaolo – ma adesso ci attende un confronto con una squadra forte, ma non min preoccupo perché è molto stimolante affrontare la Roma per capire a che punto siamo. Dal mercato abbiamo preso due giocatori importanti come Zapata e Strinic che ci aiuteranno a crescere. Oltre che dalla squadra, mi aspetto molto dall’effetto Marassi. Lo scorso anno ci ha aiutato molto, il nostro pubblico pubblico è sempre il valore aggiunto. Noi abbiamo tanta voglia di fare bene, la squadra ci crede e sa di poter fare cose importanti. Ce la giocheremo”. Ma su Samp-Roma di domani sera alle 20.45, incombe il rischio rinvio. Le previsioni meteo non sono ottimali, e parlano di forti perturbazioni su Genova che si accentueranno nella serata a eridosso dell’inizio della partita. A Genova sono in corso vertici in Prefettura per decidere cosa fare e non è escluso il rinvio. E non sarebbe la prima volta.

error: Content is protected !!
P