News

C’è Real-United, in palio la Supercoppa Europea

MASSIMO CICCOGNANI
SKOPJE (Macedonia) Domani sera alla Telecom Arena di Skopje in Macedonia si assegna il primo trofeo europeo della stagione, la Supercoppa, in una sfida da brividi. Da una parte i campioni d’Europa del Real Madrid, vincitori della Champions, dall’altra i vincitori dell’Europa League del Manchester United. Emozioni a pelo d’erba. Le stesse che hanno regalato i due tecnici in conferenza stampa. Josè Mourinho, tecnico dello United si nasconde ma sotto sotto ci crede. “Queste sono partite che non si giocano tutti i giorni e dobbiamo godercela – ha spiegato lo Special One – Loro sono il Real Madrid, i campioni e la differenza c’è, ma ci proveremo, come proveremo a prendere Bale. Se gioca significa che vuol restare a Madrid e che il Real vuole tenerlo, ma se decidesse di venire via, combatterei per averlo”. Sul fronte opposto tranquillo come sempre Zinedine Zidane: “Quando ti chiami Real Madrid hai sempre in testa un solo obiettivo che è quello di vincere. Le vittorie aiutano a vincere ancora e noi siamo più affamati che mai. Rispettiamo lo United, ma noi siamo il Real e dobbiamo provare a ripeterci. Ronaldo? E’ qui per giocare”.
Formazioni apparentemente fatte con solo piccoli dubbi. Zidane non abbandona il suo solito 4-3-3, con gli stessi uomini della scorsa stagione, dall’altra il Manchester United di José Mourinho che butta nella mischia dal 1′ il costosissimo acquisto Lukaku: sono queste le sensazioni alla vigilia della partitissima. Mourinho si affida alla difesa a tre con Lindelof, Smalling e Blind) e centrocampo folto con Matic con Valencia, Herrera, Pogba e Darmian per prendere in mano il boccino del gioco in mezzo al campo, mentre in prima linea il neo acquisto Lukaku affiancherà Mkhitaryan. Zidane ha ammesso che Ronaldo ci sarà e allora, al netto della condizione del Pallone d’Oro, l’unico dubbio riguarda la scelta di uno tra Bale e Isco. Modulo 4-3-3 con in campo la vecchia guiardia, ovvero Carvajal, Varane, Ramos e Marcelo nella linea dei quattro didifesa, in mediana Casemiro centrale con Modric e Kroos ai lati e davanti il tridente classico con Bale, Benzema e Cristiano, ma con Isco in agguato. Arbitrerà la sfida l’italiano Gianluca Rocchi. Il via alle 20.45 in un match tutto da vedere e da gustare fino in fondo. Perché da domani, anche in Europa, si comincia a fare sul serio.

error: Content is protected !!
P