News

Juve, sprint per il titolo, Atalanta per l’Europa: che incrocio domani a Bergamo

Domani sera agli Azzurri d’Italia c’è Atalanta-Juventus, altra tappa di avvicinamento dei bianconeri verso il sesto titolo di fila, mentre dall’altra fremono i bergamaschi in piena corsa per un posto in Europa League. Per la Juve è l’ultimo test prima del Monaco in Champions, ma anche crocevia importante di una stagione che può portare al triplete. Basta non dirlo a voce alta a Massimiliano Allegri che continua a volare basso. “Penso a una partita alla volta. Prima pensiamo a vincere lo scudetto, poi c’è da giocare la finale di Coppa Italia e infine la Champions. Adesso si possono dire tante parole, quello che conta è quello che avremo ottenuto il 4 giugno. Ci attende un mese importante e dobbiamo essere sereni nell’affrontare una partita per volta. Domani ci attende una partita contro una squadra che sta facendo una annata straordinaria. Complimenti a Gasperini e alla società. Loro per avvicinarsi all’Europa, noi allo scudetto. Dobbiamo vincere per non dare possibilità alla Roma. E’ un momento importante. Da qui alla fine non si può più sbagliare. Fino ad ora non abbiamo ancora vinto niente, quindi dobbiamo fare un passo alla volta”.  Allegri ha deciso, in campo i migliori. “Niente turnover. Dobbiamo solo pensare a vincere la partita, perchè è una delle due gare cruciali del campionato insieme a quella con il Torino. Io faccio delle scelte, l’importante è che tutti stanno facendo cose importanti. Per arrivare fino in fondo c’è bisogno di tutti. In porta torna Buffon, in difesa giocheranno Dani Alves, Chiellini, Bonucci e Alex Sandro. Davanti i soliti quattro. A centrocampo Khedira gioca perchè è squalificato a Monaco”. L’unico dubbio del tecnico è la scelta di uno tra Marchisio e Pjanic.

Chi vuol far bene è l’Atalanta. Una stagione da sogno, l’Europa all’orizzonte. Gasperini ci crede. “Non sarà una partita facile, ma vogliamo fare bene davanti ai nostri tifosi. E credo sia il momento migliore per sfidare i campioni d’Italia.  Manca appena un mese alla fine della stagione e vogliamo centrare l’obiettivo Europa League.  Sarebbe fantastico per la nostra gente e sarebbe una delusione non arrivarci. La Juve non si discute, è tra le più forti in Europa e al mondo. Non credo che domani penseranno al Monaco e il fatto che Allegri schieri tutti i titolari ci rende orgogliosi. In questo mese ci giochiamo tutto e non vogliamo fallire”. Gasperini è alle prese col problema Kessie per un problema alla caviglia, recupero difficile. C’è invece il Papu Gomez.  Dirige Guida, domani il via alle 20.45.

error: Content is protected !!
P