News

Lazio-Napoli, profumo di Champions, Roma per ripartire. Inter e Milan a caccia dell’ultimo posto per l’Europa League

Un’altra domenica di grande calcio soprattutto in chiave Europa. Il clou all’Olimpico di Roma dove la Lazio sfida il Napoli (ore 20.45). Umori opposti con i biancocelesti  gasati dalla vittoria nel derby che ha dato agli uomini di Inzaghi la qualificazione alla fonale di Tim Cup, opposti a un Napoli invece uscito contro la Juve. Azzurri terzi quattro punti sopra i biancocelesti che vogliono i tre punti punti per continuare ad inseguire il sogno Champions League, mentre il Napoli, cui è rimasto solo il campionato, vuole forzare i tempi per rimanere agganciato alla Roma seconda. Sarri si presenta al completo, con Mertens, Insigne e Callejon pronti a far decollare il Napoli. Inzaghi è invece con i problemi relativi alle condizioni di De Vrji e Biglia infortunati. Se non ce la fanno Parolo va in regia e Bastos in difesa e davanti la coppia d’oro Immobile-Felipe Anderson. Guada con interesse a questa sfida la Roma chiamati a ritrovarsi dopo la batosta nel derby. Giallorossi in campo a Bologna (ore 15). Trasferta non facile ma la Roma da adesso fino alla fine non può più fallire per non perdere il treno Champions League diretta che vale prestigio e soprattutto entrate fresche nelle casse della società. Nel Bologna dubbio Destro, ma l’ex giallorosso stringe i denti per esserci. Spalletti con il 3-4-2-1 con Salah e Nainggolan alle spalle di Dzeko. Out Emerson Palmieri, scalda i motori Mario Rui in mediana accanto a Strootman, De Rossi e Bruno Peres, mentre dietro avanti con Rudiger, Manolas e Fazio davanti a Szczesny. In chiave Europa League, occhio alle milanesi che andranno a giocarsi l’ultimo posto utile. Il Milan è di scena a San Siro contro il Palermo e non sono ammessi passio falsi in attesa del derby che potrebbe risultare stavolta decisivo. Montella dà fiducia a Calabria a sinistra. Locatelli favorito su Sosa. Davanti torna Suso e poytrebbe essere lui la novità dal primo minuto. Nel Palermo Diamanti, a cui è stata ridotta la squalifica, c’è. Davanti il solito Nestorovski, con Jajalo in regia. Trasferta insidiosa allo Scida per l’Inter ospite di un Crotone che vuole chiudere la stagione a testa alta. Dopo l’impresa di Verona i calabresi sognano lo sgambetto a una grande con Trotta e Falcinelli vogliosi di far male anche alla retroguardia nerazzurra. Di contro Pioli si affida ak 4-2-3-1 con Kondogbia e Brozovic in mediana e Banega ancora in vantaggio su Joao Mario. Chiudono la giornata SampdoriaFiorentina (12.30) con i viola a caccia dell’aggancio al Milan, attualmente settimo, ma occhio ai doriani in netta ripresa intenzionati a ribadire l’impresa di San Siro con l’Inter. Da seguire CagliariTorino che hanno poco da chiedere al campionato se non una chiusura ad alto livello, e UdineseGenoa coni friulani nettamente favoriti su un Grifone che pensa al prossimo anno per ripartire con meno assilli.

error: Content is protected !!
P