News

Juve attenta, la Lazio non scherza

di GABRIELE TOSSIO

La serie A è arrivata al 21′ passaggio stagionale: vediamo nel dettaglio gli incontri in programma.

CHIEVO VR-FIORENTINA
(Bentegodi, oggi ore 18)
I Clivensi sono reduci dalla sonora sconfitta di Milano con l’Inter e cercano riscatto contro una Fiorentina a tratti sontuosa, nell’abbattere la capolista Juventus grazie ad una prova corale che ha esaltato le doti soprattutto di Chiesa e Bernardeschi, oltre che di Kalinic. Viola che cercano la vittoria in ottica Europa League: partono dunque favoriti anche se, Kalinic, squalificato, non sarà della contesa.
MILAN-NAPOLI
(San Siro oggi ore 20.45)
Reduce dal pari in rimonta sul Toro in Piemonte, i rossoneri punteranno sul fattore San Siro (9 risultati utili su 10 gare giocate) per dare l’assalto al podio, mettendo al contempo in soggezione, l’attuale medaglia di bronzo: il Napoli appunto.
Gli azzurri confideranno ovviamente sulla vena realizzativa del falso “nueve” Mertens. Gara aperta, oltre che dal fascino intramontabile: entrambi i team opteranno per un 4-3-3 di partenza.
JUVENTUS-LAZIO
(Juventus Stadium domani ore 12.30)
I bianconeri devono necessariamente tornare a correre, dopo la lezione subita al Franchi di Firenze. La Lazio, in trasferta, sa farsi valere, ed è una squadra in palla che, a questo punto, può giocarsela a viso aperto anche con le prime tre della classe che la precedono. Sfida da alta quota, dove i campioni d’Italia partono comunque favoriti. Allegri opterà per Pjanic dal primo minuto: Inzaghi però perde Lulic squalificato.
GENOA-CROTONE
(Ferraris domani ore 15)
Juric non può sbagliare contro il “suo” Crotone.
I calabresi lontano da casa faticano enormemente: solo un punto conquistato su dieci partite giocate. Il Genoa brama dunque il settimo successo stagionale che, sarebbe un toccasana dopo il sonoro poker rimediato in Sardegna dal Cagliari. Pinilla, verosimilmente, guiderà l’attacco dei liguri.
PALERMO-INTER
(Barbera domani ore 15)
Onestamente sarà difficile e parecchio, per il Palermo fermare la rincorsa impetuosa ai primi posti da parte della rigenerata Inter di Pioli. Rosanero incapaci sin qui di festeggiare appieno almeno una volta, nella propria amata Sicilia. Squadre con umori diametralmente opposti: i lombardi vantano una striscia di 5 vittorie di fila, i rosanero invece, hanno subito una brutta sconfitta, alla 20^, al Mapei Stadium col Sassuolo.
PESCARA-SASSUOLO
(Adriatico domani ore 15)
Gli abruzzesi non hanno mai vinto dinanzi al proprio pubblico ma, il Sassuolo in trasferta non è che brilli: solo 5 punti raccolti, dei 23 complessivi in dote. Gara cruciale per i biancoazzurri, da non sbagliare assolutamente.
EMPOLI-UDINESE
(Castellani domani ore 15)
Gara si direbbe chiave per l’Empoli che, al Castellani cerca la vittoria dopo il buon pari esterno con la Sampdoria. L’Udinese, che precede i toscani di ben 7 punti, ha bisogno di mitigare la debacle interna del “Friuli” con la Roma, per mantenersi distante dalla zona semicalda della graduatoria generale.
BOLOGNA-TORINO
(Dall’Ara domani ore 15)
Archiviato il comodo blitz di Crotone, il Bologna ospita un amareggiato Torino per una sfida che, si preannuncia affascinante e soprattutto sulla carta equilibrata. Belotti, sanzionato dal giudice sportivo, verrà rimpiazzato da Maxi Lopez.
ATALANTA-SAMPDORIA
(Azzurri d’Italia ore 18 del 22/1/2017)
L’Atalanta, che non ha mai pareggiato in casa, ambisce alla dodicesima vittoria interna per issarsi a ridosso, delle primissime posizioni della classifica. La Samp appare una buona preda per i terribili nero azzurri: sono solo 6 i punti, dei 24 totali, incassati da Muriel e compagni lontano da Marassi.
ROMA-CAGLIARI
(Olimpico domani ore 20.45)
I giallorossi  non possono arrestare la loro rincorsa alla Juventus sul più bello. Il Cagliari del resto, dopo la scorpacciata ai danni del Genoa, veleggia in acque più che placide. Gli uomini di Spalletti

strafavoriti anche in virtù del distastroso rendimento dei rossoblu lontano dall’Isola, puntano forte sul duo Perotti-Dzeko.

error: Content is protected !!
P