News

Napoli all’assalto della vetta contro un Sassuolo rimaneggiato

Francesco Raiola

Big match domani pomeriggio al San Paolo tra le due squadre che insieme al Milan hanno iniziato meglio il campionato, sia per i risultati ottenuti, sia per il gioco espresso. Napoli che vuole dare continuità alla serie positiva (interrotta solo dalla sconfitta a tavolino ancora sub judice contro la Juventus) proseguita anche in Europa League con la vittoria importante ottenuta in casa della Real Sociedad, che ha riscattato la falsa partenza contro gli olandesi dell’AZ Alkmaar. Gattuso che ha tirato anche un grosso sospiro di sollievo nel pomeriggio di ieri quando sono stati resi noti gli esiti dell’esame di Insigne che ha escluso qualsiasi lesione muscolare alla gamba sinistra dopo il problema emerso giovedi che ha costretto il capitano a lasciare anzitempo il campo. Probabilmente Insigne non verrà rischiato domani, considerando i tanti impegni ravvicinati che attendono gli azzurri nelle prossime settimane. Emergenza piena invece in casa Sassuolo, dove oltre ai casi conclamati di COVID che hanno colpito Toljan e Haraslin, pochi minuti fa la società emiliana ha comunicato la lista dei convocati per la trasferta a Fuorigrotta dove non saranno presenti Caputo, Djuricic, Berardi, ma sarà invece della gara Defrel che ha recuperato. L’ufficio stampa degli emiliani non ha confermato però l’eventuale positività dei calciatori. Cluster o non cluster, il Sassuolo partirà per Napoli, ASL Emilia permettendo.

In casa Napoli tiene banco invece il discorso contratto Gattuso, in scadenza a maggio, ma sempre più vicino ad un corposo rinnovo. De Laurentiis e Giuntoli hanno proposto addirittura un quinquennale al tecnico di Corigliano Calabro, restio a qualsiasi tipo di penale, ma la volontà di rinnovare può superare anche questo tipo di ostacolo, con l’accordo che potrebbe arrivare quasi sicuramente prima della fine del 2020.

Tutti a disposizione in casa Napoli, con l’incognita ovviamente di Lorenzo Insigne, con Zielinski ed Elmas finalmente recuperati dopo la malattia, con il polacco che potrebbe avere una chance importante dal primo minuto per far rifiatare Bakayoko reduce da una buona prestazione a San Sebastian. Dubbio fra i pali, con Ospina nuovamente favorito su Meret, che potrebbe avere la chance europea a Rijeka, mentre in difesa tornano tra i titolari Manolas e Di Lorenzo, con Koulibaly e Hysaj in vantaggio su Mario Rui a completare il reparto. A centrocampo riprende il suo posto Fabiàn Ruiz con Zielinski favorito su Bakayoko, mentre in attacco Osimhen a caccia di rivincite dopo l’espulsione in Europa League, sarà affiancato dai tre trequartisti, con Mertens, Lozano e Politano.

Piena emergenza, come detto, per De Zerbi. Vero e proprio rebus la formazione dei neroverdi, che dovrebbe vedere ovviamente Consigli tra i pali, Muldur e il greco Kyriakopoulos esterni, Ferrari e l’ex Chiriches centrali. A centrocampo diga formata da Obiang e Locatelli, mentre in attacco dovrebbe essere schierato dal primo minuto il giovane Raspadori, se Defrel non dovesse essere rischiato dall’inizio, appoggiato da Boga, e dal francese Maxime Lopez, ex Marsiglia.

Fischio di inizio alle ore 18. Arbitro del match sarà il sig. Doveri di Roma.

error: Content is protected !!
P